Carrie Fisher si racconta alla HBO

L'icona sci-fi degli anni '80 ha deciso di adattare la sua autobiografia in una sorta di documentario-show per la HBO dove lei stessa racconterà gli alti e bassi della sua vita.

La Principessa Leia svela i suoi segreti nel libro Wishful Drinking, una spietata e ironica analisi di quello che significa essere la figlia di due star hollywoodiane (Eddie Fisher e Debbie Reynolds) e raggiungere il successo planetario alla giovane età di diciannove anni; ma Carrie Fisher non è soltanto questo, perchè sotto la campana dorata dello star system si nasconde più di un'insidia, dalla dipendenza alla droga all'impossibilità di avere una famglia 'normale', fino alla diagnosi di bipolarismo.

Tuttavia la Fisher non si è mai nascosta e anzi, ha fatto tesoro delle sue esperienze, diventando una scrittrice, sia di romanzi che di sceneggiature, tant'è che nell'ambiente è conosciuta come una "script doctor", in grado di sistemare copioni che hanno bisogno di una revisione. Adesso Carrie ha voglia di raccontare in prima persona la sua vita, di cui abbiamo avuto già un assaggio nel semi-biografico Cartoline dall'Inferno, e ha scelto la HBO per farlo. Le riprese sono state effettuate in Giugno e la messa in onda di questo documentario è prevista per Dicembre.

Carrie Fisher si racconta alla HBO
Privacy Policy