Cadono le accuse contro Shia LaBeouf

L'attore, accusato di violazione di domicilio, è stato prosciolto ieri.

Pierpaolo Festa

Brutta avventura per Shia LaBeouf: l'attore americano è stato prosciolto dalle accuse di violazione di domicilio presso il tribunale di Chicago. Il 21enne attore che presto tornerà sugli schermi al fianco di Harrison Ford in Indiana Jones e il regno del teschio di cristallo è stato accusato un mese fa dopo che nel cuore della notte le guardie di sicurezza di un supermercato gli avevano intimato di andare via e lui aveva rifiutato.

Ieri il caso è stato chiuso con la caduta delle accuse contro l'attore: a quanto pare si è trattato solo di un incidente. L'avvocato di Shia ha dichiarato che il suo cliente: "è molto felice di lasciarsi questa faccenda alle spalle e tornare al lavoro".

Attualmente LaBeouf è sul set di Eagle Eye, pellicola nata da un'idea di Spielberg in cui l'attore sarà costretto ad arruolarsi con un team di terroristi. La regia del film è di D.J. Caruso con il quale LaBeouf ha già girato Disturbia.

Cadono le accuse contro Shia LaBeouf
Privacy Policy