Berlino 2015: l'Italia in concorso con Vergine giurata

Il film con Alba Rohrwacher sfiderà l'ultimo lavoro di Wenders, interpretato da James Franco, e le nuove pellicole di Pablo Larrain e del giapponese Sabu.

Si va a definire il programma completo della competizione internazionale della 65° edizione del Festival di Berlino. Concorso che comprende 19 pellicole - più quattro presentate fuori concorso - pronte a contendersi l'Orso d'oro e il prestigioso palmares. A rappresentare l'Italia sarà Vergine giurata, opera prima di Laura Bispuri. Alba Rohrwacher interpreta Hana Doda, una ragazza cresciuta tra le montagne albanesi e costretta, a causa di consuetudini tradizionali, a non avere in quanto donna alcun tipo di libertà. L'unica soluzione che Hana vede per sfuggire a questo suo destino è una totale rinuncia alla sua identità: il "kanun", una legge della sua terra che le permette di ottenere gli stessi diritti degli uomini a patto di restare per sempre vergine.

Di seguito le altre pellicole che vanno a completare il programma del concorso.

Aferim! (Romania/Bulgaria/Repubblica Ceca) di Radu Jude - Anteprima mondiale

The Pearl Button (Francia/Cile/Spagna) di Patricio Guzmán - Anteprima mondiale, documentario

The Club (Cile) di Pablo Larrain - Anteprima mondiale

13 Minutes (Germania) di Oliver Hirschbiegel - Anteprima mondiale, Fuori concorso

Every Thing Will Be Fine (Germania/Canada/Francia/Svezia/Norvegia) di Wim Wenders - Anteprima mondiale

Chasuke's Journey (Giappone) di Sabu - Anteprima mondiale

Vergine giurata (Italia/Svizzera/Germania/Albania/Kosovo) di Laura Bispuri - Anteprima mondiale, Opera prima

Leggi anche Berlino 2015: Herzog e Panahi in concorso

Berlino 2015: l'Italia in concorso con Vergine...
Privacy Policy