Assassin's Creed, Fassbender parla del film

L'attore rassicura il pubblico sul fatto che il progetto non è stato accantonato e che la sua partecipazione resta confermata, ma ha parlato anche dell'adattamento dal videogioco e del regista Justin Kurtzel.

Golden Globes 2012: Michael Fassbender sul red carpet

Per coloro che si erano chiesti a che punto fosse l'adattamento di Assassin's Creed, Michael Fassbender ha rassicurato tutti dicendo che il progetto non è stato accantonato e che lui è ancora confermato come protagonista. Poi ha aggiunto qualcosa sull'adattamento, in modo particolare sulle differenze tra videogame e film.

"Noi vogliamo assolutamente che il gioco sia rispettato. Ci sono tanti spunti interessanti nel videogame, ma noi vogliamo inserire anche elementi nuovi nel film. Non sono un giocatore di videogame, ma quando ho incontrato quelli della Ubisoft e loro hanno iniziato a spiegarmi il mondo che vorrebbero portare sul grande schermo, ho pensato che il materiale di partenza fosse molto ricco. Sono davvero entusiasta di questo progetto e stiamo lavorando duro per fare in modo da poter realizzare il meglio." L'attore poi ha fatto le sue considerazioni su Justin Kurzel, il regista del film: "Ho lavorato con lui per Macbeth e posso affermare che se c'è una cosa che sa fare è dirigere. Ha un modo di vedere le cose fantastico e soprattutto è molto bravo con gli attori e gli altri collaboratori"

L'ultimo script di Assassin's Creed è stato firmato da Bill Collage e Adam Cooper, già autori di Exodus - Dei e Re. Fassbender sarà anche produttore di Assassin's Creed oltre che interprete.

Assassin's Creed, Fassbender parla del film
Privacy Policy