Amazon, attenzione alla clausola "zombie" nei termini di servizio!

Il popolare sito di e-commerce ha inserito una curiosa (e inquietante) clausola nel suo lunghissimo elenco di termini di servizio. Ecco cosa c'è scritto!

Amazon è il sito di e-commerce più amato e conosciuto del mondo, anche per il modo in cui tratta la clientela, con una gentilezza e una disponibilità ai limiti dell'incredibile, ma nei suoi termini di servizio - un elenco lunghissimo e articolato che farebbe prendere sonno a chiunque - si cela una clausola aggiunta di recente che potrebbe farvi sorridere o mettervi in allarme, se siete convinti che uno scenario del genere possa concretizzarsi.

Leggi anche:

Stiamo parlando della clausola 57.10, relativa ai termini di servizio per AWS (i servizi web di Amazon) attraverso la quale i clienti si impegnano a fare un uso responsabile di determinati servizi, a meno che non vi sia un'epidemia conclamata di "un virus che si trasmette attraverso morsi o contatto con fluidi corporei e che sia in grado di rianimare cadaveri che a loro volta si nutrono della carne degli esseri umani viventi e del loro sangue e cervello" - insomma, solo in queste circostanze, e con il conseguente fallimento della "civiltà organizzata" è permesso fare un uso improprio di determinati servizi.
Se non ci credete, potete leggere la clausola a questo link.

Leggi anche:

La possibilità di un'epidemia zombie alla The Walking Dead, o molto più probabilmente la popolarità del filone dei morti viventi, che trova conferma nell'uscita recente di film come World War Z o PPZ - Pride and Prejudice and Zombies ha contagiato anche Amazon. Che ne pensate di questa trovata? Fatecelo sapere nei commenti in fondo alla news!

Amazon, attenzione alla clausola "zombie" nei...
Uno zombie per tutte le stagioni: 10 declinazioni del morto vivente tra film e serie TV
The Walking Dead, il tema della serie cantato a cappella
Privacy Policy