Alec Baldwin al centro delle polemiche: "Bugie su scene di sesso con la minorenne Nikki Reed"

L'attore, tra le pagine della sua biografia, avrebbe sostenuto di essere all'oscuro dell'età di Nikki Reed durante le riprese del film La prima volta di Niky.

Alec Baldwin è Campbell Alexander nel film La custode di mia sorella

Alec Baldwin, nella sua autobiografia intitolata Nevertheless, sostiene di essere stato ingannato dai produttori Dana Brunetti e Kevin Spacey in occasione delle riprese del film La prima volta di Niky, girato nel 2006.
Tra le pagine viene infatti dichiarato: "Avevo 47 anni e non avevo mai pensato di chiedere quanti anni avesse Nikki Reed. Quando ho scoperto, dopo la fine delle riprese, che aveva 17 anni mi sono arrabbiato con i produttori che mi avevano detto una cosa diversa".

Brunetti sostiene invece che l'attore era perfettamente consapevole che Nikki avesse 16 anni e che nessuno gli aveva mai tenuto nascoste informazioni di questo tipo o che ci sia stata una discussione: "E' una bugia. L'ho letta e ho pensato 'Cosa diavolo...?'. Ovviamente sapeva quanti anni aveva. E' il motivo per cui non ci sono scene di nudo nel film. Lo sapeva ancora prima che si completasse il cast del film. Penso che si sia immedesimato troppo nella sua interpretazione di Trump e ora non conosca più la differenza con le notizie false".
Brunetti ha inoltre ricordato che è stato Baldwin a contribuire alla scelta della protagonista femminile e che all'epoca Nikki aveva girato, pochi anni prima, il film Thirteen - Tredici anni in cui l'attrice aveva l'età del suo personaggio, ovvero 13 anni. L'elemento che ha fatto arrabbiare la produzione è però il fatto che nelle pagine si racconti la situazione come se fosse stata presa una scelta poco etica e nascondendo la verità, mettendo in cattiva luce il team.

Wallpaper di Nikki Reed

Il produttore Evan Astrowsky ha confermato la versione di Brunetti: "Quello che ha detto Alec non è accurato. Lo sostengo completamente. Eravamo sul set ogni giorno. Penso che Alec debba ricordarsi che Mini, interpretata da Nikki, è una studentessa del secondo anno del liceo. Non so che altro dire tranne 'Alec guarda il film'. Per quanto riguarda le discussioni dopo le riprese non è davvero mai accaduto".

Il regista Nick Guthe ha espresso la sua opinione contro quella di Baldwin: "Sapevamo tutti che aveva 16 anni. Quando ne abbiamo parlato per la prima volta si trattava di incontrarla e assicurarci che fosse abbastanza matura per sostenere il ruolo. Sul set Nikki, avendo solo 16 anni, spesso parlava nel modo in cui lo fanno i teenager e Alec alle volte mi chiedeva delle cose perché aveva dei problemi a capirla e io gli ricordavo 'Ha 16 anni'".

Nel libro è anche riportata l'età sbagliata dell'attore che, all'epoca aveva solo 46 anni e Guthe si è chiesto perché nessuno della casa editrice abbia controllato l'accuratezza di questi elementi.

Alec Baldwin al centro delle polemiche: "Bugie...
Alec Baldwin su Donald Trump: "L'Italia è sopravvissuta a Berlusconi"
Tommy Lee Jones, Alec Baldwin e Milla Jovovich in "Shock And Awe"
Privacy Policy