Addio a Glauco Onorato

L'attore e doppiatore italiano - voce di star come Bud Spencer, Charles Bronson e Schwarzenegger - si è spento oggi a Roma. Nel corso della sua carriera ha lavorato anche con il grande Eduardo De Filippo.

Si è spento oggi a Roma, all'ospedale San Camillo, l'attore e doppiatore Glauco Onorato. Nell'annunciare la scomparsa dell'attore, la sua famiglia ha confermato che Onorato era gravemente malato da tempo. Figlio di Giovanni Onorato, anche lui attore, Glauco era nato a Torino nel 1936 e nel corso della sua carriera ha recitato in diverse pellicole cinematografiche e produzioni televisive, ma è stato anche doppiatore e attore teatrale, accanto a Eduardo De Filippo.

Per il grande schermo ha fatto parte del cast de I tre volti della paura di Mario Bava, Le cinque giornate di Dario Argento (con il quale tornò a collaborare per un episodio del ciclo televisivo La porta sul buio), W Django!, il secondo capitolo de Il vizietto e la commedia sexy Zucchero, miele e peperoncino. Per la televisione invece ha preso parte a numerosi sceneggiati tra cui due classici come La freccia nera e I promessi sposi. Sempre per il piccolo schermo, ha affiancato Eduardo in alcune opere teatrali riprese dalla Rai, negli anni '60, tra cui Bene mio, Core mio, La paura numero uno e Mia famiglia. Di recente aveva fatto parte del cast della soap Centovetrine e del film Chi nasce tondo.

Come doppiatore, Onorato sarà ricordato per aver prestato la propria voce a Bud Spencer, protagonista di tante irresistibili scazzottate cinematografiche negli anni '80, ma anche ad Arnold Schwarzenegger in Terminator, Charles Bronson, Danny Glover e Mr.T della serie televisiva A-Team. Glauco Onorato aveva due figli, entrambi doppiatori, Riccardo e Sara.

Addio a Glauco Onorato
Privacy Policy