Addio a Dorian Gray, la 'malafemmina' di Totò

L'attrice, il cui vero nome era Maria Luisa Mongini, si è tolta la vita con un colpo d'arma da fuoco. Aveva lavorato come attrice di rivista e di cinema, e da tempo viveva in Trentino.

Ci lascia Dorian Gray, la biondissima "malafemmina" al centro di una delle commedie più divertenti di Totò e Peppino De Filippo. L'attrice, il cui vero nome era Maria Luisa Mongini, aveva 75 anni e si è tolta la vita sparandosi un colpo di pistola alla testa. Aveva lavorato come attrice di rivista, soprattutto accanto a Macario, ma anche come attrice di cinema, con partecipazioni in numerose commedie - soprattutto con Totò e Peppino - ma anche in film d'autore come Le notti di Cabiria di Federico Fellini.

Il suo ruolo più celebre, in ogni caso, resta quello di Marisa Florian, una bionda e formosa soubrette che fa perdere la testa al nipote dei due irresistibili protagonisti di Totò, Peppino e la... malafemmina, che si vedono costretti a partire alla volta Milano per rintracciarla e chiederle di lasciar perdere il giovane. Alla fine ovviamente, Marisa si rivelerà una ragazza sexy, alla mano e soprattutto dal cuore d'oro.
Tutto, fuorchè una "malafemmina".
Verso la metà degli anni Sessanta, dopo aver interpretato Fango sulla metropoli, la Gray si ritirò definitivamente dal cinema.

Addio a Dorian Gray, la 'malafemmina' di Totò
Privacy Policy