A Venezia presentato l'ultimo film dei Coen

Entusiasmo della stampa alla presentazione del nuovo film dei fratelli Coen, presentato a Venezia fuori concorso; al centro dell'attenzione, naturalmente, i divi Catherine Zeta-Jones e George Clooney.

Patrizio Marino

E' uno dei momenti più attesi del festival di Venezia, l'arrivo di due vere star del panorama internazionale, soprattutto dopo le defezioni della Kidman e di Banderas, ed eccoli arrivare, belli e bravi, Catherine Zeta-Jones e George Clooney gli interpreti dell'ultimo film dei fratelli Coen Intolerable Cruelty, in uscita ad ottobre nelle nostre sale con il titolo Prima ti sposo, poi ti rovino.
Nel film Clooney è Miles Massey, un avvocato divorzista che nel pieno di una crisi incontra la Zeta-Jones, ovvero Marylin Rexroth, personaggi cinico ma simpatico in procinto di divorziare dal marito Rex, cliente di Miles.
La conferenza stampa di presentazione del film è stata caratterizzata dall'arrivo della "iena" Victoria Cabello che vestita da sposa e con tanto di finto prete a seguito ha sposato un preoccupato, ma non troppo, George Clooney.
Per Catherine Zeta-Jones, vestita in un elegante abito nero, il film "è stato un'esperienza meravigliosa e rilassante - non volevo che il personaggio di Marilyn fosse soltanto cattivo ma che i suoi mariti l'amassero veramente. Volevo presentarla come un personaggio leggero, inconsapevole del caos che provoca".
"Sono tra i migliori, non c'è dubbio, e se c'è l'opportunità di lavorare con loro lo faccio molto volentieri", dice Clooney a proposito dei fratelli Coen con i quali si è ritrovato per la seconda volta dopo Fratello, dove sei?.
Clooney parla poi dell'Italia, della sua casa sul lago di Como dove trascorre l'estate e che diventerà la sede del montaggio del seguito di Ocean's Eleven, le cui riprese inizieranno a Roma tra undici settimane.

A Venezia presentato l'ultimo film dei Coen
Privacy Policy