X Factor 7: ecco i concorrenti di questa edizione

Una carrellata dei cantanti in gara nelle quattro categorie per l'edizione 2013 del talent di Sky.

Dopo quattro settimane dedicate a ripercorrere le audizioni, i bootcamp e gli home visit di X Factor 7, siamo finalmente pronti ad assistere ai live condotti da Alessandro Cattelan ed in onda in esclusiva su Sky Uno da giovedì 24 Ottobre per otto settimane fino alla finale del 12 Dicembre che ne decreterà il vincitore.
Un vincitore che dovrà venir fuori dalla rosa dei 12 concorrenti (più uno) di questa edizione, come d'abitudine suddivisi in quattro categorie: gli Under Uomini guidati da Morgan, le Under Donna della new entry Mika, gli Over 25 di Elio ed i gruppi vocali per la prima volta affidati a Simona Ventura.
Ma vediamo la composizione delle quattro squadre.

Una foto di Andrea D\'Alessio
Partiamo dai giovani maschietti in gara, gli Under Uomini: non è la squadra più forte, ma l'esperienza di Morgan ha già dimostrato di saper guidare i suoi concorrenti con sicurezza verso la vittoria. E motivi di interesse nella categoria non mancano.
Partiamo da Andrea D'Alessio, napoletano classe '91, studente di Chimica e Tecnologie farmaceutiche che si fa notare per l'insolita barba non tagliata da oltre otto mesi e che si è messo in mostra prima di tutto per l'abilità nel beatbox e nella ritmica nelle sue esibizioni. Per lui è la prima esperienza di fronte ad un pubblico ed è stato evidente nelle incertezze che hanno caratterizzato le sue prove ai bootcamp. Ma Morgan ha visto in lui del potenziale ed avrà sicuramente un progetto originale da costruirgli attorno.
Stessa età per Lorenzo Iuracà, livornese segnato fin dalla nascita: se si chiama Lorenzo è per la passione dei genitori per Jovanotti. Iscritto al conservatorio di Livorno, studia batteria e pianoforte e, come il suo compagno di squadra di cui abbiamo parlato poco sopra, non è stato impeccabile durante i bootcamp. A differenza di Andrea, però, si è già esibito più volte in pubblico.
Michele Bravi è invece di Città di Castello (PG) ed è il più giovane del trio (è del 1994). Sin da piccolo ha partecipato al coro dei bambini della città, ma solo di recente ha ripreso a studiare canto seriamente per perfezionare la sua naturale dote di interprete ed imparare a suonare pianoforte e chitarra.

Una foto di Gaia Galizia
E' invece sulla carta la categoria più forte quella delle Under Donne, ma l'inesperienza di Mika nel talent Sky potrebbe penalizzarle. D'altra parte non ha avuto vita facile a scegliere le sue tre concorrenti sulle sei finaliste agli Home Visit, perché tutte di livello molto alto e con caratteristiche uniche.
Come è il caso di Gaia Galizia di Castellanza (VA), classe 1992. La più originale del terzetto per il look ricercato, l'impostazione vocale ed i gusti musicali. Aspetti che fondono le sue passioni, quella per la moda (ha un diploma di sartoria professionale) e quella per la musica che l'ha portata a cantare e comporre per il suo primo gruppo a soli tredici anni.
E' invece modenese Valentina Tioli, del 1991, che si è avvicinata al mondo della musica grazie all'influenza del nonno che l'ha spinta a prendere lezioni di canto al conservatorio. Si è già esibita in pubblico con il suo gruppo in locali di Bologna, Milano e Modena ed è anche autrice delle sue canzoni.
Non manca l'originalità anche a Violetta Zironi, ribattezzata per l'occasione Viò. Originaria di Correggio (RE), è giovanissima essendo nata nel 1995. Vive la musica sin da piccola e già a tre anni faceva parte di un coro di bambini, per poi dedicarsi al piano ad all'ukulele, strumento che l'ha fatta notare durante le audizioni di X Factor 7. Ha già all'attivo un EP e tanta esperienza di esibizioni dal vivo, anche come artista di strada.

Una foto di Alan Scaffardi
Tre cantanti molto diversi compongono la categoria degli Over 25 che sarà guidata da Elio.
Alan Scaffardi è originario di Parma, dove è nato nel 1977, è sposato, ha due figli di 14 e 9 anni, e suona chitarra, basso, pianoforte, batteria e percussioni. Ed è uno di quelli che sul palco ci sa stare. Ma quest'ultima è anche una preoccupazione del suo giudice, che teme di non riuscire a fargli superare quel mestiere che trapela nelle esibizioni tenute fin qui ad X Factor.
Una problematica non diversa da quella di Chiara Gallana, in arte Aba, nata ad Este (PD) nel 1987 ed anche lei con molta esperienza nel campo della musica, con gruppi che suonano gospel, blue e soul, dopo studi di pianoforte e canto iniziati a 14 anni.
Molto sicuro di sè anche Fabio Santini, classe 1986 e nativo di Carpi (MO). Estroverso ed ironico, si è appassionato alla musica ed al canto fin da bambino e, come i colleghi della sua squadra, ritiene questa esperienza l'opportunità giusta per dare uno slancio ad una carriera già iniziata ma mai decollata.

Una foto di Street Clerks
Chiudiamo con i Gruppi Vocali, la categoria più difficile del talent che Simona Ventura era sempre riuscita ad evitare. Difficile perché il nostro paese non ha una tradizione di questo genere ed infatti il primo dei concorrenti nasce come gruppo tradizionale composto da quattro amici fiorentini: Alexander (voce e chitarra elettrica), Cosimo (voce e contrabbasso), Francesco (voce e batteria) e Valerio (voce e chitarra acustica). I quattro suonano insieme dal 2009 con il nome di Street Clerks ed accettano la sfida di mettere da parte i loro strumenti per dedicarsi solo al canto sul palco di X Factor 7.
Sono invece in tre gli Ape Escape: Antonio D'Alessio (Tony), il suo allievo di canto Antonio Pagano e Matteo D'Acunto. Sono molto giovani in quanto gruppo, infatti hanno iniziato a cantare insieme poco prima delle audizioni ed hanno come caratteristica una forte ironia.
Sono in tre anche i FreeBoys, ma in realtà ne abbiamo conosciuti solo due fin qui, perché il terzo di loro non aveva ancora compiuto 16 anni durante le audizioni e solo ora può prendere parte a questa avventura. Sono Enrico Nadai (17), Simone Frulio (16) e Kevan Gulia (17), messisi insieme come gruppo nel 2012 dopo aver partecipato allo show Io canto.
Una caratteristica che li ha fatti notare è la presenza scenica con tanto di movimenti da boy band, che però la Ventura ha chiesto loro di accantonare.

In apertura, però, abbiamo parlato di 12 concorrenti + 1. Questo perché al termine degli Home Visit Cattelan ha annunciato una novità di questa edizione: il pubblico da casa, con i diversi strumenti messi a disposizione dalla produzione (televoto, sito, Twitter), ha potuto scegliere quale degli altri dodici talenti esclusi poter recuperare. Non ci resta che aspettare il primo live per scoprire quali due talenti hanno ricevuto il maggior numero di voti e si sfideranno sul palco per potersi aggiudicare un posto in questa nuova edizione di X Factor.

X Factor 7: ecco i concorrenti di questa edizione
Privacy Policy