Under the Dome - Stagione 1: la nostra recensione del DVD

L'avvincente serie televisiva tratta dal romanzo di Stephen King è arrivata anche in homevideo con 13 episodi tutti da gustare. Molto buono il video, discreto l'audio ma a sorprendere è la grande quantità di contenuti speciali.

Under the Dome - Stagione 1: la nostra recensione...

Intrappolati sotto la cupola

Tredici episodi tutti da gustare in homevideo, inesorabilmente intrappolati nella Cupola creata da Stephen King: è uscita in DVD infatti la prima stagione di Under the Dome, la serie tv tratta dal romanzo del re del brivido. La vicenda si svolge nella tranquilla cittadina di Chester's Mill (tranquilla per modo di dire, perché all'interno si svolgono affari loschi e misteriosi che coinvolgono anche le più alte istituzioni. Nel bel mezzo di una mattinata come le altre, attorno alla cittadina cala dal nulla una specie di cupola trasparente che isola dal resto del mondo i suoi abitanti: una gabbia invisibile e impenetrabile che tra l'altro trancia in due qualunque cosa, persona o animale si trovi sul perimetro.

Contro la cupola si schiantano automobili, mezzi e perfino un aereo, mentre dall'esterno sembra che neppure l'esercito può fare niente per scalfire la gabbia invisibile, anche quando proverà a utilizzare le armi più micidiali in possesso delle forze armate. Ma a Stephen King, più che la cupola, interessa soprattutto vedere come la nuova realtà influenzi i comportamenti umani, nonchè le dinamiche che si vengono a creare nella popolazione rinchiusa all'interno: in queste condizioni estreme, emergeranno segreti e scoppieranno rivalità, ben presto c'è chi sceglierà il bene e chi il male, ma non mancheranno le sfumature e i comportamenti ondivaghi. Tutte tematiche riprese anche dalla serie tv, che comunque rispetto al romanzo si prende alcune libertà.

Under the Dome: Natalie Martinez e Josh Carter in una foto del pilot

Durante gli episodi scritti da vari sceneggiatori e diretti da diversi registi (su tutti Jack Bender con 4 episodi e Kari Skogland con 2, mentre il pilot è affidato a Niels Arden Oplev), ci si affezionerà ai vari personaggi protagonisti della storia: dal militare Dale 'Barbie' Barbara (Mike Vogel), un ex militare ora esattore violento di crediti di gioco e presente per puro caso a Chester's Mill, alla bella giornalista Julia Shumway (Rachelle Lefevre), dal vicesceriffo Linda Esquivel (Natalie Martinez), al consigliere bramoso di potere James 'Big Jim' Rennie (Dean Norris) e a suo figlio Junior Rennie (Alexander Koch), e ancora ai giovani Joe McAlister (Colin Ford) e Angie McAlister (Britt Robertson), solo per citarne alcuni.

Contenuto pubblicitario

Video solido, dettaglio discreto e croma naturale

Under the Dome: Rachelle Lefevre in una foto del pilot della serie

E veniamo all'edizione homevideo della prima stagione di Under the Dome. I 13 episodi della prima stagione sono racchiusi in quattro dischi contenuti in una confezione amaray. I contenuti speciali sono sparsi su tutti i dischi, ma soprattutto su primo e quarto. Partiamo dal reparto video per dire che ci troviamo davanti a un quadro buono, se non ottimo.
La resa degli episodi è molto omogenea, a parte qualche lieve differenza dovuto alla diversa compressione da disco a disco, comunque il livello generale soddisfa le attese. Il quadro è infatti molto solido, con un dettaglio di tutto rispetto sui primi piani per lo standard DVD, ma con una discreta resa anche nei campi lunghi. Certo, non siamo a livelli ottimi e la sensazione di morbidezza è costante, ma non dimentichiamoci che siamo di fronte a un prodotto televisivo con tutti i limiti che ne conseguono. Qualche flessione si registra su alcuni fondali o in certi movimenti di macchina, frutto inevitabile anche della compressione considerato che ogni disco contiene tre o quattro episodi con alcuni extra. Ma si tratta di problemi minimi e trascurabili, perché la sensazione di compattezza non viene mai meno. Anche la resa degli effetti speciali regge bene, mentre il croma, pur non vivacissimo, ha una veste piacevole, con colori molto naturali. Tengono bene anche le scene più scure, che presentano un nero soddisfacente e poco fangoso e non danno mai la sensazione di affogare i particolari.

Audio italiano solo stereo, meglio l'inglese multicanale

Under the Dome: un poster realizzato per il Comic-Con 2013
Totale 7.5
Video 7.5
Audio 6.5
Extra 8

Per quanto riguarda l'audio, per la traccia italiana bisogna purtroppo accontentarsi di un semplice dolby digital 2.0, che è impeccabile sul fronte dei dialoghi ma un po' sacrificato nell'ambienza e nei numerosi momenti più movimentati dei vari episodi. Bisogna riconoscere che nel momento del calarsi della cupola, dei crash di auto e aerei, ma anche durante gli incendi o in alcune fasi più concitate, l'impatto generale è discreto e anche l'asse posteriore è presente garantendo un certo appoggio alla scena, anche se piuttosto timido. Ma basta switchare sul dolby digital inglese multicanale per appurare che la pressione sonora generale è ben diversa, l'asse posteriore molto più incisivo e dettagliato, e anche il sub ovviamente entra in causa a far la sua parte, pur non raggiungendo la qualità delle tracce cinematografiche più curate.

Extra corposi e interessanti con tanto... Stephen King

Gli extra sono numerosi, curiosi e interessanti, distribuiti sui quattro dischi anche se quasi tutti concentrati sull'ultimo. Sul primo disco troviamo Under the dome: la puntata pilota, in pratica un dietro le quinte del primo episodio con molte immagini del primo giorno di riprese e degli altri giorni sul set, nel quale si vede spesso presente lo stesso Stephen King (che è tra gli intervistati assieme a cast e troupe). Si parla della regia di Niels Arden Oplev, di alcune scene e di come sono stati realizzati alcuni effetti speciali: il tutto dura 28 minuti e mezzo.

Under the Dome: Stephen King sul set della serie

Sempre sul disco 1 troviamo anche 3 minuti abbondanti di vari promo di lancio della serie. Se nel disco 2 e 3 troviamo solamente alcune brevissime scene eliminate, nel quarto ecco proposte tutte le altre featurette. Stephen King e Under the Dome è una featurette di 12 minuti nella quale lo stesso Re assime a Michael Connelly parla del suo romanzo e dei suoi significati, dei personaggi e del passaggio dalle pagine alla tv: imperdibile soprattutto per i fans di King.
Si continua con Under the Dome: dal libro alla serie tv (15'), con le difficoltà di portare sullo schermo una storia simile, le differenze apportate dal romanzo per poter realizzare la serie, il casting e l'evoluzione dei personaggi. Con Il mondo di Under the Dome (12') si punta l'attenzione sulla location, le riprese in North Carolina, il look di Chester's Mill e i costumi dei personaggi. Under the Dome: la serie è in pratica il dietro le quinte di tutta la stagione (nel primo disco abbiamo trovato quello del solo pilot): dura quasi 30 minuti e si approfondiscono le dinamiche sotto la cupola, i vari aspetti degli episodi e la loro coerenza nonostante i vari registi, in modo da mantenere una trama lineare che viene rianalizzata con riprese sul set e varie interviste. A chiudere Il blog di Joe, che è un mix di brevi video e contributi testuali del personaggio Joe McAlister, e quasi 5 minuti di ciak sbagliati.

Privacy Policy