Mr. Robot

2015 - ....

Aspettando Mr. Robot: dubbi, speranze e previsioni per la stagione 2

Il 13 luglio ritorna su USA Network la serie rivelazione del 2015, firmata da Sam Esmail: in attesa di immergerci nuovamente nelle paranoie e negli incubi di Elliot Alderson, tracciamo il punto della situazione sull'universo narrativo di Mr. Robot e sui possibili scenari che si prefigurano per la seconda stagione.

Mr. Robot

2015 - .... – Crime
4.0 4.0

Il 24 giugno dello scorso anno, il pubblico americano incontrava per la prima volta Elliot Alderson, il giovane hacker con il volto insolitamente pallido, lo sguardo incorniciato da occhiaie scure e la voce bassa e 'robotica' dell'attore Rami Malek. Elliot, ragazzo freddo, sospettoso, ai limiti della sociopatia, di giorno addetto alla sicurezza informatica e di notte hacker impegnato a penetrare i segreti delle "vite degli altri", è lo straordinario protagonista di Mr. Robot, che già in precedenza abbiamo avuto occasione di definire come il capolavoro televisivo del 2015.

Mr. Robot: il protagonista Rami Malek in un'immagine tratta da ones-and-zer0es.mpeg

Nell'arco dei primi dieci episodi della serie firmata da Sam Esmail ci siamo immersi sempre più a fondo nell'universo narrativo di Mr. Robot, in una New York grigia e straniante che ha ben poco di realistico (e corrisponde piuttosto al mondo interiore di Elliot), appassionandoci alle vicende di questo "vigilante informatico" vittima di paranoie e allucinazioni e restando catturati da un vortice di ambiguità e di misteri culminato in un season finale - la puntata dal titolo eps1.9_zer0-day.avi - strepitoso e spiazzante.

Mr. Robot: Rami Malek e Christian Slater sulla copertina di EW

Forte del consenso unanime della critica e di una nutrita schiera di fan, Mr. Robot è stato ricompensato con due Golden Globe (miglior serie drammatica e miglior attore supporter per Christian Slater), il Writers Guild Award e tre Critics' Choice Television Award, e ci auguriamo che a breve possa conquistare anche numerose candidature per i prossimi Emmy Award. Poi, finalmente, il 13 luglio la pluripremiata serie di Sam Esmail tornerà in onda con una seconda stagione che si preannuncia come l'evento televisivo dell'estate 2016.
Qualora non aveste ancora avuto occasione di innamorarvi di Mr. Robot, dei suoi inquieti (e inquietanti) personaggi e delle sue suggestive atmosfere, vi consigliamo di rimediare quanto prima e di fare la conoscenza di Elliot Alderson. Nel caso in cui, invece, anche voi siate impazienti di assistere al secondo atto della guerra tra la fsociety e la Evil Corp, di seguito proviamo ad analizzare, punto per punto, cosa possiamo aspettarci da questa seconda stagione, quali sono i potenziali scenari che si profilano per le varie storyline e anche quali speranze riponiamo per gli episodi in arrivo. Rammentando, per citare le parole di Gideon Goddard (Michael Gill), che "non si può mai essere sicuri di nulla a meno che non ci sia qualcosa di cui essere sicuri".

Leggi anche: Mr. Robot: la serie tv che rende giustizia agli hacker

1. Il ritorno di Mr. Robot

Mr. Robot: Rami Malek e Christian Slater parlano in un bar durante l'episodio d3bug.mkv

Il più clamoroso colpo di scena del season finale della prima stagione (da qui in poi attenzione agli spoiler!) risiedeva nella rivelazione della reale natura del personaggio di Mr. Robot, interpretato da Christian Slater: il frutto dell'immaginazione di Elliot, il quale lo ha partorito nella propria mente attribuendogli le fattezze di suo padre Edward. Questo, tuttavia, non significa che Mr. Robot scomparirà dalla vita di Elliot. Al contrario, è probabile che il nostro tormentatissimo eroe dovrà imparare a gestire la sua schizofrenia e a fronteggiare questa sorta di alter ego. A proposito del suo personaggio, Slater ha dichiarato: "Mr. Robot è per Elliot ciò che Hulk è per Bruce Banner. Perciò ogni volta che Elliot si sente messo all'angolo, oppresso, spaventato, incapace di agire, Mr. Robot si farà avanti e premerà il grilletto". Ed è proprio una pistola quella che, nel promo della seconda stagione, Mr. Robot tiene puntata contro la testa di Elliot...

2. Buchi neri e salti temporali

Mr. Robot: il protagonista Rami Malek in una foto dell'ultimo episodio della prima stagione

Un pesante interrogativo (uno fra i tanti) è rimasto aperto al termine della prima stagione: cosa è accaduto durante i tre giorni precedenti all'episodio finale, durante il cosiddetto 'blackout' di Elliot? Con questo breve salto temporale, Esmail aveva azzardato una cruciale ellissi narrativa, nel corso della quale si era verificato anche il gigantesco hackeraggio di fsociety contro la Evil Corp e le altre multinazionali nel mirino. Nel promo della stagione 2 viene riproposta la domanda sugli avvenimenti di quelle fatidiche settantadue ore di 'vuoto', domanda legata a diversi punti oscuri della trama. Sam Esmail ha già annunciato che, nel tempo interno del racconto, la seconda stagione si aprirà circa un mese dopo gli eventi di eps1.9_zer0-day.avi. Prepariamoci dunque a qualche flashback e, magari, a nuove rivelazioni su queste ellissi.

Leggi anche: Mr. Robot: sette ingredienti chiave della perfetta serie TV del futuro

3. Lontano dal web

Mr. Robot:

Nel recente articolo dedicato da Entertainment Weekly al ritorno di Mr. Robot vengono rivelate informazioni importanti sulla situazione di Elliot: dopo il suo collasso psichico, il ragazzo decide infatti di ritirarsi nella casa materna, nel Queens, in un volontario isolamento nel corso del quale tenterà di rimanere lontano dal computer e da ogni tipo di interazione virtuale (un proposito, siamo pronti a scommetterci, che non avrà lunga durata). Non sappiamo ancora con certezza se conosceremo la madre di Elliot; in compenso, sarà interessante appurare come il giovane hacker reagirà alla gigantesca pressione su di sé, come si comporterà rispetto alla fsociety e in che modo si evolverà il suo rapporto - già complicatissimo - con la sorella Darlene (Carly Chaikin). Dal canto suo, Malek ha dichiarato che la seconda stagione continuerà a farci addentrare nella mente di Elliot, ma con un approccio differente rispetto a quanto visto finora (benché ci auguriamo di riascoltare i monologhi interiori di Elliot, una delle componenti del fascino del personaggio).

4. La Evil Corp colpisce ancora?

Mr. Robot:

eps1.9_zer0-day.avi aveva segnato lo scoppio della rivoluzione: l'inizio di un nuovo capitolo per la società, l'economia e la politica degli Stati Uniti e del mondo, come lasciavano intuire le immagini dei notiziari mostrate verso la fine dell'episodio. Eppure, subito dopo i titoli di coda, Mr. Robot ci aveva riservato un sorprendente controfinale: un lussuoso ricevimento in cui Whiterose (BD Wong), donna transessuale a capo di una setta di hacker cinesi nota con il nome di Dark Army, si incontrava - stavolta in abiti maschili - con Phillip Price (Michael Cristofer), l'amministratore delegato della Evil Corp. Qual è il senso del dialogo fra quelli che dovrebbero essere due avversari? E Price conosce davvero l'identità del responsabile dell'hackeraggio che ha colpito la Evil Corp? Dato che Cristofer è stato 'promosso' da un recurring role a un membro del cast principale, sappiamo già che Price e i dirigenti della Evil Corp avranno uno spazio ancora maggiore nel corso della seconda stagione; senza contare che nel frattempo Angela Moss (Portia Doubleday), l'amica più stretta di Elliot, ha accettato un lavoro per la multinazionale. E uno dei quesiti più grandi della stagione 2 riguarda proprio l'inevitabile reazione della Evil Corp contro la fsociety: la rivoluzione sarà pure cominciata, ma la guerra anche...

5. I nuovi personaggi

Extant: Grace Gummer nell'episodio Before the Blood

Mentre Angela, come abbiamo visto, si trova schierata sul fronte opposto ad Elliot, almeno in partenza (e di sicuro la ragazza dovrà far fronte a ulteriori dilemmi morali), la seconda stagione della serie ci proporrà anche alcuni nuovi personaggi. A partire da Dominique DiPierro, giovane agente dell'FBI che avrà il volto di Grace Gummer, figlia d'arte di Meryl Streep, e che sarà incaricata di indagare sull'attacco degli hacker contro la Evil Corp: una spina nel fianco per Elliot, una potenziale alleata per il futuro o magari un possibile "oggetto del desiderio" per Mr. Robot? Il rapper Joey Badass farà invece il suo debutto come attore in un recurring role nei panni di Leon, amico d'infanzia di Elliot, che il ragazzo troverà al proprio fianco durante la sua permanenza nel Queens. Sempre nel quartiere natale di Elliot incontreremo un uomo di mezza età di nome Ray (Craig Robinson), mentre del team della Evil Corp entrerà a far parte la dirigente Susan Jacobs, interpretata da Sandrine Holt.

Leggi anche: Mr. Robot: nuove anticipazioni sulla seconda stagione

6. Che fine ha fatto Tyrell Wellick?

Mr. Robot:

Fra i personaggi di Mr. Robot non potevamo dimenticare, ovviamente, il nostro villain preferito della TV attuale: Tyrell Wellick, lo yuppie rampante con tendenze omicide (messe in pratica nel settimo episodio) interpretato dall'attore svedese Martin Wallström. Tyrell, licenziato dalla Evil Corp, pareva aver stretto un'inattesa alleanza con Elliot per colpire la sua ex società, ma a quel punto era sparito nel nulla, tanto che neppure la moglie, l'ambiziosa e cinica Joanna (Stephanie Corneliussen), aveva saputo (o voluto) fornire informazioni riguardo alla sua sorte. Nel promo della stagione 2 è addirittura il Presidente Barack Obama, in un fittizio discorso alla nazione, ad imputare a Tyrell Wellick la responsabilità dell'attacco informatico: ma è davvero questa la realtà? E in ogni caso, dove si trova ora il giovane assassino legato a doppio filo alla figura di Elliot? Sta di fatto che Tyrell è un personaggio estremamente accattivante e non vediamo l'ora che lui ed Elliot tornino ad "incrociare le spade".

7. Un capolavoro 2.0?

Mr. Robot: l'attore Rami Malek in un momento dell'episodio 3xpl0its.wmv

La nostra ultima domanda, inesorabilmente, non è indirizzata ad un singolo elemento o personaggio, ma alla serie in sé. Quanto abbiamo visto l'anno scorso può essere considerato, senza timore di iperbole, fra i prodotti più innovativi, coinvolgenti, stilisticamente audaci e narrativamente densi che la TV seriale ci abbia proposto nell'ultimo decennio. Dopo una simile, trionfale prima stagione, Mr. Robot sarà in grado di soddisfare le nostre (altissime) aspettative, continuando a spiazzarci e a tenerci con il fiato sospeso pur senza incappare nell'effetto déjà-vu? Per ora sappiamo solo che Sam Esmail, forte delle ottime recensioni e della valanga di riconoscimenti vinti, ha preso ancor più saldamente nelle proprie mani le redini della serie, tanto da essersi assicurato la regia di tutti i dodici episodi della seconda stagione (un fenomeno rarissimo). A parte questo, noi teniamo le dita incrociate e confidiamo nel potere di un racconto che ha saputo esprimere, forse meglio di qualunque altro nella TV odierna, le contraddizioni e il malessere della nostra contemporaneità. E che ci auguriamo continuerà a farlo il più a lungo possibile.

Aspettando Mr. Robot: dubbi, speranze e...
Mr. Robot: sette ingredienti chiave della perfetta serie TV del futuro
Mr. Robot: nuove anticipazioni sulla seconda stagione
Privacy Policy