Manhattan: Commento all’episodio 1x10, The Understudy

Frank Winter e Charlie Isaacs continuano i loro segreti esperimenti per riuscire a portare finalmente a compimento la bomba ad implosione nucleare, mentre fra gli abitanti di Los Alamos il clima di tensione e di sospetto reciproco si fa sempre più pesante ogni giorno che passa.

Manhattan: Commento all’episodio 1x10, The...

Il plot

Manhattan

2014 - 2015 – Drammatico
3.8 3.8

Frank Winter e i suoi collaboratori stanno ottenendo dei risultati positivi con i loro studi sull'implosione nucleare, ma si trovano a dover risolvere il problema del controllo delle "onde d'urto"; Frank, intanto, prosegue con i suoi esperimenti segreti insieme a Charlie Isaacs e Lazar, nel tentativo di capire come provocare un'esplosione perfettamente "sferica". Glen Babbit scopre l'alleanza clandestina tra Frank e Charlie e rimprovera il proprio collega, avvertendolo dei rischi ai quali sta sottoponendo l'intero team qualora dovessero essere smascherati.

Nel frattempo al campo di Los Alamos si presenta Annie Liao, la vedova di Sid Liao, determinata a scoprire la verità sulla morte del marito; la donna ha un duro confronto con il misterioso Occam, il quale le rivela che Sid in realtà era una spia. Prima di ripartire, tuttavia, Annie viene avvicinata dallo scienziato Jim Meeks, che smentisce la versione fornita da Occam. Intanto Abby Winter continua a ricevere le attenzioni saffiche di Elodie Lancefield, che prova a convincerla ad accettare le proprie avance senza sensi di colpa; Abby confessa però a Elodie di essere stata molestata da suo marito Tom, ma al tempo stesso avverte sempre più la distanza fra lei e Charlie. Liza Winter, invece, continua a sospettare che Los Alamos sia stata contaminata dalle radiazioni derivanti dal plutonio, e finisce per avere un collasso nervoso.

Commento all'episodio

Manhattan: John Benjamin Hickey in una scena dell'episodio The Understudy

The Understudy, ovvero "il sostituto": ad ispirare il titolo del decimo episodio di Manhattan è un dettaglio minore della trama, ovvero l'incarico di sostituto di Jim Meeks, uno degli scienziati del team di Frank Winter, in un adattamento teatrale de La piccola città di Thornton Wilder. Frank Winter e Charlie Isaacs, un tempo acerrimi rivali, appaiono ora insolitamente legati l'uno all'altro, nonché disposti a concedersi una reciproca fiducia, mentre entrambi sono impegnati a realizzare l'arma in grado di porre fine al conflitto mondiale. Attorno a loro, tuttavia, il microcosmo di Manhattan continua a mostrare sinistre crepe, tensioni logoranti e malesseri quotidiani di vario genere: dalla paranoia di Liza Winter, la cui stabilità mentale appare sempre più precaria (e a tal proposito l'episodio introduce un angoscioso elemento di ambiguità: la minaccia delle radiazioni è reale o è solo il frutto delle inquietudini della donna?), all'insoddisfazione latente di Abby.

Contenuto pubblicitario
Manhattan: Ashley Zukerman in una scena dell'episodio The Understudy

Presentata all'inizio della serie come il prototipo della mogliettina graziosa ed esasperatamente naïve, che ripone una cieca fiducia nel marito, la giovane signora Isaacs, interpretata dall'attrice Rachel Brosnahan, ha visto incrinarsi progressivamente molte delle proprie certezze, fino a precipitare in uno stato di confusione emotiva che la induce a concedersi dei "diversivi sessuali" con la disinibita collega Elodie Lancefield e a mettere in dubbio le sue priorità di vita. In The Understudy, è la lettura del romanzo Lo straniero di Albert Camus a costituire il veicolo per una presa di coscienza (o, quantomeno, per un cambiamento di prospettiva) che potrebbe influire drasticamente sul matrimonio fra i coniugi Isaacs. Del resto, uno dei leit-motiv della serie risiede proprio nell'inesorabile precarietà di ogni tipo di valore, di convinzione o di rapporto: tutti i personaggi, di volta in volta, vengono messi alla prova e sfidati dalla sorte, trovandosi a fare i conti con le conseguenze e le implicazioni morali delle proprie scelte.

What's next?

È il cosiddetto "effetto Munroe" a rivelarsi la chiave per superare l'ostacolo degli effetti delle onde d'urto dell'implosione nucleare. Scoperto da Charles E. Munroe nel 1888, l'effetto Munroe consiste nella parziale concentrazione di energia esplosiva causata da un vuoto incavato in un pezzo di esplosivo; tale energia può essere quindi concentrata nel suddetto incavo, in modo tale da poterne controllare la direzione. Frank e Charlie appaiono ormai ad un passo dal conseguimento del proprio obiettivo, ma i prossimi tre episodi non saranno certo privi di ulteriori difficoltà per i due scienziati.

Manhattan: un momento dell'episodio The Understudy

Conclusioni

Manhattan continua a bilanciare con efficacia le numerose storyline che compongono questo microcosmo narrativo denso e dai tratti spesso oscuri o inquietanti, grazie ad una scrittura raffinata che aggiunge di volta in volta elementi di tensione e di paranoia all'intreccio della serie.

Stefano Lo Verme
Redattore
3.5 3.5
Privacy Policy