Il DVD di Session 9

Per l'inquietante film di Brad Anderson un'edizione molto curata sotto l'aspetto tecnico

L'inquietante film di Brad Anderson (che avrebbe poi diretto L'uomo senza sonno) viene presentato in dvd in una buona edizione, soprattutto dal punto di vista visivo.
E' il video infatti il pezzo forte dell'edizione: presentate nell'originale 2.35:1 in anamorfico, le immagini spiccano per pulizia e compattezza, a dispetto delle molte situazioni difficili con cui ha dovuto fare i conti l'encoder. Gran parte del film è infatti girata in ambienti oscuri, ma rumore video e compressioni si fanno notare solo nelle situazioni più critiche e comunque senza mai pregiudicare la visione. Da apprezzare invece proprio in questi frangenti il contrasto e la luminosità, sempre ben calibrati, che contribuiscono a tenere alto il livello della definizione.

Buono anche l'audio, presentato nelle tracce italiana e inglese 5.1, oltre a un'inutile traccia nostrana in stereo surround. Niente di eclatante, ma la buona dinamica, l'uso di tutti i diffusori e il coinvolgimento del subwoofer, riescono a rendere particolarmente tese le scene ad alta tensione, e in fondo è quello che si chiedeva a questo film, oltre a ulla pulizia e alla chiarezza dei dialoghi.
Discreto anche il pacchetto extra, anche se non particolarmente ricco. Oltre a due trailer e a vari contributi testuali, ci sono il backstage e soprattutto le interviste (curiosamente doppiate in italiano) a fornire qualche approfondimento interessante al lavoro di Brad Anderson.

totale 8
video 8
audio 8
extra 7

Il DVD di Session 9
Privacy Policy