Il DVD di Quo Vadis, Baby?

Discreta edizione per il film di Salvatores: video e audio, pur con qualche difetto, sono nettamente sopra la sufficienza mentre la parte migliore è quella degli extra.

Discreta edizione Medusa per il film di Salvatores, che a un più che sufficiente livello tecnico abbina un soddisfacente pacchetto di extra.
Il film è stato girato in digitale e pertanto il video, presentato nel formato 1.78:1 in anamorfico, è pulitissimo, senza nessun segno o graffio. Questo non vuol dire però che la resa complessiva sia ottimale, perché l'encoder non ha sempre digerito bene lo stile del film: nelle molte scene immerse nell'oscurità e in quelle dalla fotografia particolare, affiora infatti in un modo evidente una grana piuttosto fastidiosa che va a inficiare la resa del dettaglio. In queste occasioni il quadro complessivo perde pertanto un po' di compattezza, risollevandosi comunque nelle scene in esterno ben illuminate, nelle quali il livello generale sale nettamente.

La traccia audio multicanale se la cava con onore, non disdegnando di sottolineare alcuni particolari ambientali o la stessa pioggia che caratterizza gran parte del film. Validi e puntuali pertanto gli interventi dell'asse posteriore, anche durante la riproduzione delle videocassette della sorella della protagonista.

Buona la parte riservata agli extra. Troviamo innanzitutto il commento audio del regista Gabriele Salvatores e dello sceneggiatore Fabio Scamoni, ma la parte più interessante è composta da uno speciale e dal making of che insieme durano quasi un'ora e sviscerano molti degli aspetti del film. Completano il tutto cinque scene tagliate (anche qui c'è il commento opzionale del regista), il trailer, alcune note testuali e il videoclip musicale "Impressioni di settembre".

totale 7
video 7
audio 7
extra 8

Il DVD di Quo Vadis, Baby?
Privacy Policy