Il DVD di Master and Commander

Un'edizione buona per quanto riguarda gli extra, ma che non fa gridare al miracolo sul fronte video, mentre l'audio si assesta su buoni livelli.

Domenico Di Basilio

Il dvd è stato confezionato in una custodia amaray a doppio disco, dvd 9 formato 2 pal. Due paroline su questa scelta possiamo anche dirle. Ormai i due dischi sono quasi una norma per un dvd, e far uscire ancora queste odiose amaray (gradevoli e resistenti, per carità, ma adatte soltanto alle edizioni a disco singolo) non è più una cosa sensata. E' evidente da quanto esposto in molti dei nostri ultimi articoli relativi ad importanti uscite in DVD - pensiamo a Non aprite quella porta, o a Il signore degli anelli - Il ritorno del re - quanto confezioni di altri tipi siano più apprezzabili. Il prezzo è lo stesso (per Non aprite quella porta è anche minore), e la speranza è quella di un'inversione di tendenza.

Passando ad analizzare il prodotto vero e proprio, incominciamo con l'inoltrarci sul fronte video. Ci troviamo di fronte ad un anamorfico 2.35: 1 con un bit rate variabile di circa 6.7 Mb/s. Valori ottimi per un film più statico, ma quasi al minimo per un film d'azione e pieno di tonalità variabili, di acque in tempesta, di zone scure e moltissimi interni (un buon 40% del film). La scelta di comprimere a questo livello il film contribuisce forse alla lieve granulosità e anche degli artefatti che si notano sugli sfondi (sul mare mosso e sul cielo).
Questo non ci porta a considerare il tutto come da scadente, sia chiaro, ma per un film uscito pochi mesi fa poteva essere fatto di meglio.

L'audio invece è molto ben gestito. I diffusori sono stati divisi al meglio, e a volte si ha la sensazione di sentire schizzi d'acqua e fulmini alle proprie spalle: il fronte posteriore è stato caricato maggiormente, forse per far salire il livello di suspance. Il centrale per i dialoghi è sempre nitido, però a volte è sovrastato dai diffusori di cui parlavamo e soprattutto dal sub, che è chiamato al lavoro, e si comporta benissimo, ma risulta un po' troppo presente. Tutto questo è supportato da un DD 5.1 per l'italiano e l'inglese, con sottotitoli per entrambe le lingue.

Per quanto riguarda il secondo disco, ci ritroviamo in mano moltissimi extra interessanti, basati sulla vera vita di comandanti e marinai di quell'epoca, tutti sottotitolati in italiano:

I cento giorni: Documentario sul periodo in mare della flotta.

Sulla scia di O'Brian: tutto quello che riguarda il comandante Crowe (il personaggio a cui si ispira).

Cinematic Phasmids, Dentro al suono, Registrazione del suono interattiva (DEMO) : tutta la spiegazione per come è stato realizzato l'audio di questo film, soprattutto del mare in tempesta.

Scene tagliate mai viste al cinema.

Documentario HBO First Look: un documentario che ci fa vedere la marina a tempo del film, nel 1800.

Opzione multiangolo degli studi: interessante opzione di visuale, per quanto riguarda il dietro le quinte del film.

Gallerie fotografiche.

Segnaliamo infine un errore piuttosto grave: sulla copertina del DVD si legge che tra gli extra è presente un commento audio del regista, di cui in realtà non c'è traccia. Questo perché all'ultimo momento la produzione ha deciso di togliere questa feature, tralasciando di aggiornare le fascette grafiche.

totale 8
video 8
audio 8
extra 9

Il DVD di Master and Commander
Privacy Policy