Il DVD di Dimmi che destino avrò

Edizione discreta tecnicamente ma povera di extra per il film di Peter Marcias presentato a Torino 2012.

Quei nomadi che non ti aspetti
Presentato nella sezione "Festa mobile" al Torino Film Festival 2012, adesso Dimmi che destino avrò arriva anche in homevideo. Il film di Peter Marcias è girato tutto in una Cagliari da periferia e punta l'attenzione soprattutto su un campo nomadi. Due i protagonisti al centro della storia: Alina (interpretata da Luli Bitri), una ragazza di origini rom che da anni vive a Parigi per lavoro che torna nel suo villaggio natale per passare un po' di tempo con la sua famiglia; e un commissario di polizia di mezza età (Salvatore Cantalupo), incaricato di indagare su un presunto rapimento commesso proprio dal fratello della donna. Il commissario finisce per frequentare la comunità, che si rivelerà per lui quasi una sorpresa visto che troverà abitudini diverse rispetto a quelle che si aspettava. E finirà per stringere amicizia soprattutto con Alina, in quella che sarà una scoperta reciproca di cultura e personalità.

totale 6
video 7
audio 6
extra 4
Video discreto, fondali con qualche problemino
Dimmi che destino avrò arriva in homevideo con un DVD targato CG Homevideo. Il video presenta un quadro abbastanza compatto, con una buona tenuta nelle scene più scure e un soddisfacente dettaglio su tutti gli elementi in primo piano. Meno convincente la resa sui fondali, dove affiora qualche alone sui bordi e talvolta qualche leggera seghettatura sui contorni, soprattutto nelle panoramiche, ma tutto resta abbastanza sotto controllo. Il croma tenue rispecchia bene le atmosfere dimesse del campo rom, per il resto il rumore video è molto limitato e la solidità del quadro è quasi sempre ottimale.

Audio più che sufficiente, poveri gli extra
Sul fronte dell'audio è presente una traccia multicanale decorosa, nella quale la scena però è tutta sbilanciata sul fronte anteriore, mentre i rear sono quasi assenti o comunque molto timidi. Sia chiaro, non è che il film preveda chissà quali impegni sul piano sonoro, però magari qualche tratto di ambienza poteva essere tracciato con più incisività. In ogni caso la resa dei dialoghi resta sempre chiara così come discreta è l'apertura anteriore.
Povero invece il reparto dei contenuti speciali, nel quale è presente solamente il trailer.

Per questa recensione la redazione di Movieplayer.it ha utilizzato TV Philips 55PFL8007K e la SoundBar Home Theater Philips HTS 9140 con Ambisound e lettore Blu-Ray 3D

Il DVD di Dimmi che destino avrò
Privacy Policy