Il DVD di Closer

L'edizione del film di Mike Nichols è caratterizzata da un'altissima qualità video e da un buon audio. La grossa delusione arriva invece dal reparto extra.

Un'edizione a doppia faccia per l'apprezzato Closer, con un reparto audio-video molto curato ma con una sezione extra davvero deficitaria.
Partiamo dal video, che è certamente la cosa più riuscita dell'edizione e davvero di valore assoluto. Le immagini sono presentate nell'originale 1.85:1 in anamorfico e meravigliano per la qualità della definizione. La cura per il dettaglio è infatti altissima, soprattutto sui primi piani, dove si può cogliere con facilità ogni minimo particolare. Se a questo aggiungiamo la quasi perfetta pulizia del master, un croma sempre vivido e senza cedimenti e un quadro solido e compatto, ecco che possiamo concludere di trovarci di fronte a un video con i fiocchi. Da apprezzare soprattutto il fatto che anche nei momenti più difficili per l'encoder, ad esempio le scene all'interno del night, il rumore video è ai minimi interni e praticamente invisibile.

Buono anche l'audio, che ha poche occasioni di mettersi in mostra in un film prevalentemente basato sui dialoghi. Questi ultimi sono comunque sempre molto chiari e senza sbavature, come del resto la resa delle musiche, molto calda, che abbraccia l'intero fronte anteriore. L'asse posteriore è chiamato in causa solo per qualche effetto ambientale, ma lo fa sempre con puntualità.

Dove purtroppo l'edizione perde molti punti è il reparto extra. Troviamo solamente il video musicale della bellissima The Blower's Daughter di Damien Rice e un trailer. In più alcuni inutili trailer di altri film. Davvero un disastro per un film che per i temi trattati e per le star coinvolte, poteva avere mille motivi di approfondimento.

totale 7
video 9
audio 7
extra 4

Il DVD di Closer
Privacy Policy