Il DVD di Amores Perros

Qualità tecnica solo sufficiente ed extra praticamente nulli caratterizzano l'edizione del film che ha fatto conoscere Inarritu prima dell'exlpoit di 21 grammi.

Amores Perros, il film che già prima di 21 Grammi aveva portato alla ribalta internazionale il messicano Alejandro Gonzales Inarritu, è presentato dalla Eagle in un'edizione dal discreto valore tecnico ma molto scarna, che si evidenzia fra l'altro per un particolare curioso: il film si divide praticamente in due titoli, tanto che a circa metà c'è una pausa e "l'orologio" del lettore ricomincia in effetti da zero.

Il video, presentato in un 1.78:1 in anamorfico (anche se la fascetta parla di 1.85:1, ma la differenza è minima), è più che sufficiente. E' vero che per gran parte del film bisogna fare i conti con una grana piuttosto evidente e con un rumore video che a volte si fa pesante, soprattutto sugli sfondi uniformi dove compare anche qualche difetto di compressione (comprensibile vista la durata del film), ma bisogna ricordare le particolari scelte di fotografia dei film di Inarritu che non aiutano certo l'encoder. Alla prova dei fatti comunque la visione scorre piuttosto piacevole con una pellicola pulita e con una definizione che deve solo fare i conti con i difetti già menzionati. Stesso discorso per i colori, che comunque rispecchiano quanto visto in sala.

Per quanto riguarda l'audio l'italiano è presentato in Dolby digital 5.1 mentre l'originale spagnolo in un semplice stereo surround (e non nel 2.1 citato in fascetta). La resa è piuttosto discreta, talvolta anche i diffusori posteriori fanno la loro timida comparsa, come del resto il subwoofer, ma d'altronde non è che il film permetta particolari picchi in questo senso. Buona comunque la limpidezza di musiche e dialoghi.
Praticamente nulli gli extra, visto che c'è soltanto un trailer in italiano, fra l'altro di pessima qualità.

totale 6
video 7
audio 6
extra 3

Il DVD di Amores Perros
Privacy Policy