Il Blu-ray di Questi sono i 40

Ottimo video e quantità di extra davvero sorprendente per l'approdo della commedia di Judd Apatow in alta definizione.

Il Blu-ray di Questi sono i 40

Ritornano le commedie piccanti e schiette di Judd Apatow, che con Questi sono i 40 propone in pratica uno spin-off di Molto incinta, puntando l'attenzione soprattutto sulla coppia formata da Debbie e Pete, che dopo tanti anni assieme e con due figlie vivacchiano in un ménage un po' noioso. Quando entrambi i coniugi si apprestano a compiere i fatidici quarant'anni, lei decide di fare qualche cambiamento, ma finirà per scatenare una serie di eventi imprevedibili. Non c'è romanticismo qui, ma attraverso dialoghi frizzanti e realistici si cerca di leggere in maniera intelligente e divertita l'approssimarsi a un'età importante e alle problematiche che ne conseguono in un matrimonio. Nel cast Paul Rudd, Leslie Mann, Maude Apatow, Iris Apatow, Megan Fox, Albert Brooks, Robert Smigel e Jason Segel.

totale 8
video 8
audio 7
extra 9
Questi sono i 40 arriva in alta definizione con un blu-ray distribuito da Universal. Il video è di buona fattura con una leggera grana naturale. Il quadro è cristallino e rispecchia un po' i toni classici da commedia, con colori molto caldi e brillanti, incarnati naturali e solo a tratti leggermente rossastri e un contrasto piuttosto accentuato. Il dettaglio è quasi sempre eccellente con contorni ben definiti e particolari sempre incisivi, anche se non da primato. La discreta sensazione di profondità viene meno solo in occasione di qualche scena più scura, e nonostante un nero valido e profondo il quadro accusa una leggera sensazione di piattezza con lieve flessione del dettaglio. Poca cosa in un quadro ottimo ed esente da particolari difetti.

Contenuto pubblicitario

Per quanto riguarda l'audio, la traccia italiana gode di un dolby digital 5.1 più che adeguato a una commedia nella quale a fare la parte del leone sono i dialoghi, che sono riprodotti in maniera pulita e impeccabile. Modesta la scena sonora, basata quasi esclusivamente sul fronte anteriore, comunque ampio e dotata di buona direzionalità fra parlati ed effetti, mentre i rear restano invece un po' in sordina, anche a causa delle tematiche del film. C'è qualche discreta incursione del sub quando la scena lo richiede, mentre la colonna sonora è riprodotta in modo coinvolgente. Il DTS HD inglese finisce per essere superiore solo per la maggior dinamica e per qualche dettaglio ambientale più accentuato.

Sorprendentemente ricchissimo, soprattutto per una commedia, il comparto degli extra, a partire dal commento audio di Judd Apatow. Troviamo poi una nutritissima sezione di scene eliminate (ce ne sono quindici per un totale di 36 minuti), estese o alternative (in tutto altri 18 minuti). Si passa poi a un corposo making of di 50 minuti, un documentario diviso in due parti che attraverso interviste, clip e riprese sul set, parla della genesi del progetto, del suo sviluppo e della sua realizzazione, nonché degli agganci con Molto incinta. Ci sono poi 8 minuti di parere e gag e altri 11 minuti (divisi in due parti) di variazioni di dialogo piuttosto esilaranti. Seguono una serie di featurette su Albert Brooks che interpreta il padre di Pete (11'), su Robert Smigel (3') e su quest'ultimo che interpreta un cane che fa domande al cast (9'), su una raccolta di fuori scena con le figlie di Apatow (12') e su un finto annuncio tv con Jason Segel (1'). Per chiudere una lunga intervista audio radiofonica di Terry Gross a Judd Apatow (44 minuti) e una vasta sezione musicale con le canzoni dal vivo di Graham Parker & The Rumour (21 minuti), di Parker da solista (6 minuti) e di Ryan Adams (10 minuti), e una featurette sulla riunione dopo 30 anni di Parker con i suoi partner musicali (17').

Per questa recensione la redazione di Movieplayer.it ha utilizzato TV Philips 55PFL8007K e la SoundBar Home Theater Philips HTS 9140 con Ambisound e lettore Blu-Ray 3D

Privacy Policy