Il Blu-ray di Qualcosa è cambiato

La commedia che ha portato Jack Nicholson e Helen Hunt all'Oscar arriva in alta definizione con un ottimo video. Peccato per la totale assenza di extra.

Quindici anni fa Jack Nicholson e Helen Hunt vinsero l'Oscar come migliori attori per Qualcosa è cambiato, commedia sentimentale firmata da James L. Brooks che viveva in gran parte sull'istrionismo del grande attore. Jack Nicholson infatti interpreta uno scrittore misogino, ossessionato da una serie infinita di complessi e turbe maniacali, che lo portano a isolarsi dagli altri e a formulare sempre giudizi affilati e lapidari. Ma nella sua vita piombano un pittore omosessuale in crisi economica (Greg Kinnear), il suo delizioso cagnolino che dovrà perfino accudire, nonché una cameriera single madre di un figlio con problemi di salute (Helen Hunt). Tutto quanto porterà gradatamente a cambiare il carattere dello scrittore e a smussarne i tanti spigoli. Nel cast anche Cuba Gooding Jr., Skeet Ulrich, Harold Ramis e Shirley Knight.

totale 6
video 8
audio 6
extra 3
Adesso Qualcosa è cambiato arriva anche in alta definizione con un blu-ray distribuito da Sony Pictures Home Entertainment. Il menù lascia un po' sconcertati perché non c'è la divisione in capitoli e il minimo straccio di extra, per fortuna l'aspetto più importante del prodotto, ovvero il video, non delude le attese. Il salto rispetto al DVD infatti è evidente e l'alta definizione ha portato nitidezza, maggior dettaglio, profondità di campo e un'apprezzabile stabilità del croma, con colori saturi e brillanti. Di tanto in tanto si registrano delle sfocature, che però sembrano dovute principalmente al girato, per il resto i primi piani sono buoni e abbastanza incisivi (a parte i momenti citati prima), ma anche gli elementi sui fondali mostrano una discreta definizione. Insomma, a parte qualche fisiologica flessione, un quadro appagante e naturale.

Sotto l'aspetto audio il dolby digital 5.1 italiano non regge il passo del brillante DTS HD inglese, che rivela una certosina cura per l'ambienza nei minimi dettagli. In ogni caso il film è basato soprattutto sui dialoghi e anche la traccia italiana è soddisfacente in questo senso, con un centrale pulito e chiaro. L'ambienza si fa sentire soprattutto nelle strade oppure nei movimenti del vivacissimo cagnolino Verdell, che mettono in moto gli altri diffusori pur senza una grande incisività.
Purtroppo, come accennato prima, non c'è nessun contenuto speciale.

Per questa recensione la redazione di Movieplayer.it ha utilizzato TV Philips 55PFL8007K e la SoundBar Home Theater Philips HTS 9140 con Ambisound e lettore Blu-Ray 3D

Il Blu-ray di Qualcosa è cambiato
Privacy Policy