Il Blu-ray di La vita di Adele

Eccezionale video in alta definizione per Il film di Kechiche Palma d'Oro a Cannes. Ottimo l'audio e buoni gli extra.

Due ragazze da Palma d'Oro
La Palma d'Oro del festival di Cannes 2013, La vita di Adele, è arrivata finalmente in homevideo: una ghiotta possibilità di rivedere o addirittura scoprire questo autentico gioiello firmato da Abdellatif Kechiche, che per la sua riuscita deve però tantissimo alla bravura di Adèle Exarchopoulos e Léa Seydoux, le due attrici che non a caso la giuria di Cannes ha voluto veder premiate assieme al regista. La vita di Adele, che è liberamente tratto dalla graphic novel Le bleu est une couleur chaude di Julie Maroh, è una storia di formazione sentimentale, in particolare una storia d'amore fra due ragazze che aiuta l'adolescente Adele a prendere coscienza di sé. Adele ha infatti qualche storia fugace con dei ragazzi, ma poi incontra Emma, una giovane dai capelli blu che le permetterà di realizzarsi come donna. La forza del film sta nella naturalezza della vicenda, raccontata senza escludere nessun aspetto di una relazione, tra cui ovviamente sesso, emozioni e sensualità. Una storia recitata in modo sublime tanto che sembra davvero di vedere la vita di tutti i giorni, non certo una sua rappresentazione. Nel cast anche Salim Kechiouche, Mona Walravens, Jeremie Laheurte, Alma Jodorowski.

totale 8
video 9
audio 8
extra 7
Video superlativo per dettaglio e nitidezza
Come detto, La vita di Adele è arrivato in homevideo anche in alta definizione grazie al blu-ray targato Lucky Red e distribuito da CG Home Video per Mustang Entertainment. Un prodotto, va detto subito, di altissimo livello tecnico e buono anche sul fronte degli extra. Il video è davvero superlativo per nitidezza e qualità del dettaglio, che risulta sempre incisivo, tagliente e preciso in ogni circostanza, sui primi piani e sui fondali, in condizioni di alta o scarsa luminosità. Una resa complessiva ulteriormente amplificata dallo stile di Kechiche, che qui va a scavare a lungo su primi piani di volti e corpi perfettamente dettagliati. Il quadro è privo di qualsiasi accenno di grana, come normale che sia visto che il film è stato interamente girato in digitale con la Canon C300. Eppure non c'è sensazione di artificiosità: anche nel video, come nel film, a sorprendere è la naturalezza delle immagini, con un croma brillante ma sempre equilibrato, che non fa altro che esaltare l'alta definizione. Davvero ottima la gestione della compressione, che risulta in pratica trasparente, cosa non semplice viste le tre ore di durata e i 40 minuti di extra.

Audio efficace e puntuale nei momenti cruciali
Ottime notizie anche sul fronte audio, anche se non siamo di certo di fronte a un film di azione. In ogni caso il DTS HD 5.1 italiano regge bene il confronto con la controparte francese, che però resta preferibile se non altro per apprezzare ulteriormente le interpretazioni delle due attrici in lingua originale. Sul fronte ambientale entrambe le tracce sono molto valide, precise nel sottolineare i più piccoli effetti, ma soprattutto efficaci nelle scene delle feste o delle manifestazioni, nelle quali musica, voci e rumori vengono appoggiati in maniera robusta e cristallina dall'asse posteriore e da buone entrate del sub.

Extra: interviste e scene tagliate
Discreto il reparto dei contenuti speciali. Innanzitutto troviamo il trailer e 8 minuti di scene eliminate. Ma la parte del leone la fa il making of di 30 minuti, che in realtà è una lunga doppia intervista inframezzata con immagini del film a Abdellatif Kechiche e Adèle Exarchopoulos, che raccontano idea, progetto, realizzazioni e le tante difficoltà nella lavorazione del film.

Per questa recensione la redazione di Movieplayer.it ha utilizzato TV Philips 55PFL8007K e la SoundBar Home Theater Philips HTS 9140 con Ambisound e lettore Blu-Ray 3D

Il Blu-ray di La vita di Adele
Privacy Policy