Il Blu-ray di Dracula

Nella versione 2D il film di Dario Argento propone audio ed extra molto convincenti, mentre il video desta qualche perplessità.

Il ritorno all'horror con l'omaggio al classico di Bram Stoker e la novità del 3D: questa la nuova sfida di Dario Argento, che con Dracula 3D non ha certo convinto tutti, tanto che il film è stato anche molto criticato, ma certamente i fans del mago del brivido possono ritrovare anche in questa opera alcuni dei temi che hanno reso famoso il regista: lo stile visivo è inconfondibile, le atmosfere torbide e le scene splatter non mancano di certo, ma a lasciare perplessi sono soprattutto la sceneggiatura e alcune interpretazioni. Comunque un prodotto da vedere e soprattutto da riscoprire adesso in homevideo. Nel cast Thomas Kretschmann, Marta Gastini, Asia Argento, Rutger Hauer, Unax Ugalde e Miriam Giovanelli.

totale 7
video 6
audio 8
extra 7
Dracula è presentato da Sony Pictures in varie edizioni homevideo: DVD, Blu-ray e Blu-ray 3D. In questa recensione ci occupiamo del blu-ray 2D, che offre audio ed extra molto convincenti, mentre il video lascia qualche perplessità. Partiamo proprio dal video, che offre un quadro piuttosto altalenante. La gran parte del film regala momenti decisamente efficaci con un dettaglio incisivo e un quadro nitido e pulito, ma in più di qualche occasione le immagini diventano piuttosto rumorose, con una grana non del tutto naturale che si impasta a una compressione a tratti evidente: il tutto fa ovviamente togliere smalto anche alla resa del dettaglio. Inoltre il video paga anche un po' il fatto di effetti digitali di non altissimo livello. Peccato perché per il resto i parametri sono buoni, con un croma vivido e un nero compatto che rendono nel complesso discreta la visione.

Superiore il valore dell'audio, che presenta una traccia coinvolgente fin dalle prime scene. Ottime le dislocazioni degli effetti durante la camminata della ragazza nel bosco, ma l'asse posteriore è coinvolto in modo deciso in varie occasioni e in tutte le scene movimentate, aderendo perfettamente alla volontà di spaventare lo spettatore, anche grazie all'apporto di un sub piuttosto muscolare. Alla notevole spazialità della scena, corrispondono anche dialoghi sempre chiari, anche se la traccia inglese brilla maggiormente per naturalezza dei parlati e corposità generale.
Buono anche il reparto dedicato agli extra. Troviamo un backstage con interviste al cast tecnico della durata di 46 minuti, e un altro con interviste al cast artistico di circa 17 minuti. A completare il tutto il video del brano Kiss Me Dracula di Claudio Simonetti.

Per questa recensione la redazione di Movieplayer.it ha utilizzato TV Philips 55PFL8007K e la SoundBar Home Theater Philips HTS 9140 con Ambisound e lettore Blu-Ray 3D

Il Blu-ray di Dracula
Privacy Policy