Il Blu-ray di Cirque du Soleil: Mondi lontani 3D

Lo spettacolare film di Andrew Adamson si rivela uno spettacolo visivo sia in 3D che in 2D. Buono anche l'audio, appena sufficienti gli extra.

La bellezza visiva degli show della compagnia del Cirque du Soleil, che basa tutto sulle spettacolari abilità degli artisti, amplificata dal 3D: è nato così Cirque du Soleil: Mondi lontani 3D, film diretto da Andrew Adamson e prodotto da James Cameron. E' la storia di una ragazza che invitata da un clown a visitare un circo, incrocia il suo sguardo con quello del trapezista: lui però cade, lei corre in suo aiuto ma i due vengono risucchiati dal terreno in una sorta di dimensione parallela. Cercheranno di trovarsi in mezzo a fantastici esibizioni di acrobati, giocolieri, mimi e artisti vari. Erica Linz e Igor Zaripov sono i due princpali protagonisti di un'opera che incanta ed emoziona, con un ulteriore supplemento di meraviglia dovuto proprio al 3D.

totale 7
video 8
audio 8
extra 6
Cirque du Soleil: Mondi lontani 3D arriva in homevideo in varie edizioni targate Universal. Qui prendiamo in considerazione la più completa, quella in alta definizione che al suo interno presenta due dischi, uno per la visione in 3D e l'altra per quella in 2D con qualche extra.
Partiamo dalla versione 3D che si rivela un vero e proprio spettacolo per gli occhi, valorizzando ulteriormente i numeri degli artisti. Il senso di profondità è notevole e la sensazione di separazione netta, senza che questo vada a incidere sulla definizione o sulla colorimetria. Va registrato qualche leggero fenomeno di cross-talk e qualche minima flessione del quadro in un paio di occasioni, nulla che vada a incidere sulla qualità complessiva del video.
Ottima anche la versione 2D, che rivela una classica nitidezza digitale ma è anche una gran festa di colori, con un livello di dettaglio sempre molto elevato. Le varie suggestioni visive sono riprodotte con dovizia di particolari e grande pulizia, ma anche i trucchi sui volti degli artisti sono ben definiti. Nessun problema con i tanti fondali scuri del film, con neri profondi e compatti che non affogano mai i particolari circostanti.

Di notevole qualità anche il reparto audio. Il dolby digital italiano (presente solo nel 2D) non arriva agli spettacolari pcchi del DTS HD inglese, effervescente e ricchissimo di particolari da tutti i diffusori, e del resto i dialoghi sono talmente pochi (quasi nulli) che vale la pena di ascoltare tutto in originale per apprezzare la traccia originale. In ogni caso la traccia italiana si difende bene e riesce a coinvolgere adeguatamente lo spettatore dal punto di vista sonoro. Buono l'utilizzo dei rear nei momenti musicali e in tutti quelli nei quali gli effetti lo richiedono, con un sub abbastanza aggressivo e profondo nel sottolineare i bassi. Insomma un audio che pur non toccando vette eccelse, accompagna in modo adeguato la bellezza delle immagini

Un po' debole invece il reparto dedicato agli extra, che strappa una risicata sufficienza. Troviamo solo un breve dietro le quinte di 2 minuti e mezzo, nel quale James Cameron, Andrew Adamson e altri parlano delle riprese del film, e poi la featurette su un giorno di lavoro con Erica Linz (13 minuti), la protagonista principale del film che insieme ai suoi colleghi mostra gli allenamenti e le preparazione per preparare i numeri dello spettacolo.

Per questa recensione la redazione di Movieplayer.it ha utilizzato TV Philips 55PFL8007K e la SoundBar Home Theater Philips HTS 9140 con Ambisound e lettore Blu-Ray 3D

Il Blu-ray di Cirque du Soleil: Mondi lontani 3D
Privacy Policy