Il Blu-ray di Animal House

La commedia demenziale di John Landis approda in alta definizione con un video non convincente. Meglio l'audio, ma la parte migliore sono gli extra.

Quasi un capostipite della commedia demenziale, Animal House è uno dei migliori film diretti da un John Landis in gran forma: la scelta di una comicità scorretta e fuori di testa nel contesto del college, con studenti pazzerelloni alle prese con alcool, sesso e quant'altro, ha avuto negli anni mille imitatori, quasi sempre con risultati deludenti rispetto a questo film che vede protagonista la geniale follia di John Belushi, ma che vede nel cast anche Tim Matheson, Tom Hulce, Donald Sutherland e Kevin Bacon.

L'approdo in alta definizione di Animal House non soddisfa come invece accaduto per altri titoli del passato proposti in blu-ray. Stavolta infatti siamo di fronte a un video non molto convincente e piuttosto mediocre nella sua qualità complessiva. Il dettaglio, a parte qualche frangente, fa davvero fatica ad emergere, la scena risulta piuttosto piatta e soprattutto pervasa da un utilizzo di DNR (filtro antirumore) che tende a piallare la scena e rendere talvolta innaturali i volti. Nonotante questo, la grana è comunque notevole, come anche il rumore video. Nelle scene più scure il nero tende fra l'altro a sovrastare tutto, e purtroppo non manca neppure l'utilizzo di Edge Enhancement. Detto questo, Animal House in blu-ray è comunque nettamente migliore della controparte del DVD, e non mancano scene più che sufficienti, oltre a un croma che, seppur non brillante, risulta certamente più stabile.

totale 6
video 5
audio 6
extra 7
Anche l'audio, pur sufficiente, non è esaltante. La traccia DTS 2.0 italiana è piuttosto piatta. I dialoghi (che risentono anche di un doppiaggio non certo irresistibile) sono un po' secchi, l'ambientazione non ha un eccessivo brio mentre le musiche sono adeguatamente proposte sull'asse anteriore ma anche in questo caso si pagano care le sostituzioni fatte sulle canzoni originali e che rendono il prodotto discontinuo, cosa di cui ovviamente il trasferimento in blu-ray non c'entra nulla. Proprio per questo la resa audio in italiano è comunque sufficiente, ma la traccia originale in DTS-HD è nettamente superiore.

La parte migliore dell'edizione sono gli extra. Troviamo innanzitutto la funzione U-control, con degli inserti (interviste a cast e troupe, che però in parte si trovano anche nel documentario presente) che possono essere visionati duranti il film con la modalità picture in picture. La parte più interessante è poi il documentario "L'annuario scolastico" di circa trequarti d'ora sulla genesi del film, la lavorazione eccetera, con interviste ai produttori, sceneggiatori, regista e cast corredate da immagini di dietro le quinte e foto. C'è poi un'altra featurette (23 minuti) che racconta cosa fanno adesso gli attori allora studenti universitari nel film. Segue una buona sezione di giochi, con domande sul film corredate da clip e curiosità varie.

Il Blu-ray di Animal House
Privacy Policy