Il Blu-ray de Il grinta

E' arrivata l'ora dell'alta definizione anche per il western di 42 anni fa con John Wayne, rivisitato recentemente dai fratelli Coen. Buono il video, pienamente sufficienti audio ed extra.

Da pochi mesi i fratelli Coen ci hanno deliziato con un bellissimo film omonimo che riprende la stessa storia, ma il famoso western che 42 anni fa portò per primo al cinema il romanzo di Charles Portis, fu Il grinta girato da Henry Hathaway nel 1969, con un John Wayne che per quell'interpretazione si guadagnò addirittura l'Oscar.
Adesso proprio quel film di oltre quarant'anni fa risplende in una nuova veste e approda in alta definizione con un'edizione Paramount che ringiovanisce la vecchia pellicola con John Wayne.
Il canovaccio è ovviamente lo stesso del film più recente: una ragazza indomabile che vuole rintracciare e catturare l'assassino di suo padre, ingaggia un vecchio sceriffo, alcolizzato e con un occhio solo, ma con la fama di grande cacciatore di uomini. Ai due si aggiungerà un ranger texano che lo segue per prendersi la ricompensa.

Il blu-ray de Il grinta propone un video di buona fattura: il quadro si caratterizza subito per un ottimo croma che valorizza il technicolor e sembra meno carico e più naturale rispetto al DVD di qualche anno fa. Anche la definizione, considerando gli anni sulle spalle del film, è soddisfacente, anzi davvero buona sui primi piani, mentre la grana appare sempre naturale. C'è solo qualche calo di qualità in circostanze più problematiche per luminosità e va registrato anche un leggero utilizzo di edge enhancement che però non risulta mai invasivo, ma che dona una certa tridimensionalità al quadro. Anche la pulizia è assicurata, ci sono solo pochissime spuntinature.

totale 7
video 8
audio 6
extra 6
Per quanto riguarda l'audio, bisogna accontentarsi di una traccia italiana in mono (quella originale è in un DTS-HD 5.1 ovviamente superiore) che risulta un po' secca e asciutta, soprattutto nei dialoghi, che restano comunque chiari. Per il resto la scena si sviluppa ovviamente sul centrale e a parte la scarsa dinamica e la comprensibile ristrettezza dello spazio sonoro, non si registrano grossi difetti.

Pienamente sufficienti anche gli extra, considerando che il film è di oltre quarant'anni fa. L'unico contributo in HD è il trailer, poi troviamo il commento audio di Jen Rosebrook, Bob Boze Bell e J. Stuart Rosebrook e quattro featurette: una sulla sceneggiatura e l'adattamento di Marguerite Roberts dal romanzo di Charles Portis (circa 4 minuti), una sulle esperienze di cast e troupe con il mito di John Wayne (10 minuti), una sui luoghi del film (10 minuti) e una sui banditi e la legge nel vecchio west (quasi 6 minuti).

Il Blu-ray de Il grinta
Privacy Policy