Hannibal

2013 - 2015

Hannibal: un "assaggio" dal set fiorentino

Abbiamo curiosato sul set della serie NBC, approdata a Firenze sulle tracce di Thomas Harris, e siamo venuti a conoscenza di qualcuno dei segreti che, nella terza stagione, coinvolgeranno Hannibal Lecter, Will Graham e gli altri personaggi.

Attenzione! Consigliamo ai gentili lettori che non vogliono conoscere dettagli inediti sulla terza stagione di Hannibal di non proseguire nella lettura di questo articolo

Il cast di Hannibal è arrivato a Firenze per quattro intensi giorni di riprese e la città si è fermata. Beh, proprio fermata no. Ci hanno provato, per il tempo di un ciak, i membri della crew preposti al controllo del traffico ad arginare la folla di curiosi, fan della serie e passanti che, a piedi, in auto o in motorino, si fermavano a sbirciare creando il caos. D'altronde scegliendo location come gli Uffizi, Via Tornabuoni e la Stazione di Santa Maria Novella era difficile nascondersi alla vista (e alle macchine fotografiche) dei fan assetati di spoiler. La DeLaurentiis, che produce il film, ha tentato la via del depistaggio diffondendo, qualche settimana fa, una newsletter in cui si negava la presenza del cast principale in Toscana.

Ufficialmente solo la seconda unità sarebbe dovuta approdare nella terra di Dante per girare gli esterni, perciò quando le prime foto di Mads Mikkelsen e Gillian Anderson immortalati in pieno centro sono apparse su internet è scattato il delirio. Bramosi di anticipazioni, anche noi abbiamo fatto un salto sul set per seguire gli ultimi due giorni di riprese della terza stagione di Hannibal, la cui messa in onda non è stata ancora annunciata, ma si presume si collochi nella prima metà del 2015. In Italia, però, la seconda stagione dello show è ancora inedita, visto che andrà in onda a partire dal 31 gennaio 2015 su Premium Crime, canale della piattaforma televisiva Mediaset Premium. Perciò prima di inoltrarci nella descrizione delle riprese a cui abbiamo assistito, invitiamo chiunque non voglia conoscere in anticipo gli eventi futuri mostrati in Hannibal a interrompere qui la lettura.

Riassunto delle puntate precedenti

Hannibal: Mads Mikkelsen nell'episodio Mizumono

Avevamo salutato la fine della seconda stagione di Hannibal in un bagno di sangue con Will, Alana e Jack gravemente feriti a terra nell'appartamento di Hannibal Lecter e il proprietario in fuga con la collega Bedelia su un aereo diretto in Europa. Se fuga deve essere, lo sia con classe. Intuiamo che i due psichiatri, riuniti in un incredibile colpo di scena finale, passeranno gran parte del volo intenti a sorseggiare champagne da flute di cristallo per poi atterrare in Italia. Dopo la cucina francese e quella giapponese, la terza stagione omaggerà, come da copione, quella italiana. Ogni episodio userà, come titolo, la denominazione di una pietanza italica. Bryan Fuller in persona ha anticipato che la terza stagione sarà divisa in due parti, la prima ambientata in Europa mentre la seconda vedrà il ritorno dei personaggi negli USA, e si aprirà non a ridosso della carneficina finale, bensì un anno dopo, con Hannibal che, sotto falsa identità, si è rifatto una vita a Firenze insieme a Bedelia.

Centro di Firenze e binario 5

Hannibal: Laurence Fishburne a Firenze su Ponte Santa Trinita

Dal materiale pubblicato su internet si evince che il primo giorno di riprese, lunedì 15 dicembre, ha visto impegnati Mads Mikkelsen, Gillian Anderson e la new entry Tom Wisdom. La presenza dell'attore a Firenze a fianco della Anderson è di per sé uno spoiler visto che né Imdb né l'account twitter ufficiale della star di Dominion fanno alcun cenno al suo ingaggio in Hannibal. Le riprese si sono tenute in Piazza Santa Maria Novella, Piazza della Repubblica e Via Tornabuoni; i ciak in piazza hanno visto protagonisti Mikkelsen e la Anderson a braccetto, intenti a passeggiare placidamente. La misteriosa Bedelia sfoggiava mise raffinatissime e avanzava sulla sconnessa pavimentazione fiorentina umida di pioggia sui tacchi alti tanto che a un certo punto un tacco le si è pure rotto costringendo la troupe a correre ai ripari. Il suo cavaliere portava sottobraccio una borsa di pelle marrone. In Via Tornabuoni ha, invece, avuto luogo l'incontro tra Bedelia e il personaggio interpretato da Tom Wisdom. Che sia un altro collega della coppia clandestina residente in Europa? Lo scopriremo con l'arrivo di Hannibal sul piccolo schermo. Martedì 16 dicembre, con grande sorpresa dei viaggiatori, la troupe di Hannibal si è materializzata sul binario 5 della Stazione di Santa Maria Novella. Oltre a Hannibal e Bedelia, hanno fatto la loro comparsa Laurence Fishburne e l'italiano Fortunato Cerlino, attore di Gomorra - La Serie, chiamato a interpretare l'Ispettore Rinaldo Pazzi. Lo spoiler principale lo ha regalato Trenitalia prestando alla produzione il cartellone luminoso del binario 5. Sul cartellone spiccava la scritta 'in partenza per Parigi'. Sul treno in questione saliranno Hannibal (sempre con la sua borsa di pelle marrone in mano) e Bedelia. Jack e Pazzi sono stati, invece, protagonisti di una lunga sequenza dialogica in un'altra sala della stazione.

Palazzo Medici Riccardi

Hannibal: Mads Mikkelsen e Hugh Dancy girano una scena della stagione 3 davanti gli Uffizi

E veniamo a mercoledì 17 dicembre, giorno (relativamente) meno spoileroso, visto che le riprese si sono tenute nell'interno del cortile del Palazzo Medici Riccardi, sede - tra l'altro - della Prefettura di Firenze. L'accesso era interdetto al pubblico che poteva solamente sbirciare attraverso le grate di un robusto cancello. In più quando arriviamo nel cortile troviamo un'ambulanza che spunta dall'arco marmoreo che delimita il cancello e che impedisce ogni visuale. Da quello che intuiamo si sta girando una scena particolarmente concitata, che viene ripetuta più volte, e la crew è piuttosto nervosa. La scena coinvolge una barella che viene caricata velocemente sull'ambulanza mentre uno dei volontari del 118 salta al posto di guida, pronto a partire. Non ci resta che provare a indovinare cosa stia accadendo dietro il muro, ma scommettiamo che la vittima soccorsa dagli operatori del 118 sia Rinaldo Pazzi. Nel romanzo di Thomas Harris, il commissario Pazzi fa una fine ingloriosa, impiccato e lasciato penzolare, come un suo avo, da una finestra di Palazzo Vecchio da Hannibal Lecter. E' probabile che la produzione, stavolta, non sia riuscita ad assicurarsi la sede del Comune fiorentino, sostituendola con Palazzo Medici Riccardi, o forse Bryan Fuller ha deciso di prendere le distanze dalla pellicola di Ridley Scott cambiando location. A farci insospettire sono le testimonianze di alcune fan che affermano di aver visto poco prima Fortunato Cerlino aggirarsi sul set con un cappio intorno al collo, perciò presumiano che la scena che stanno girando sia quella della sua morte. Questo spiegherebbe la scelta di una location inaccessibile ai curiosi. Il resto della mattinata è occupato dalla scena di una camminata di Mads Mikkelsen che attraversa il cortile con passo elegante, completo nocciola e borsa di pelle ancora stretta sotto il braccio (ma che cosa conterrà per non separarsene mai?), e da un suo colloquio (apparentemente) amichevole con Tom Wisdom tenutosi nel Giardino dei Limoni. C'è chi giura di aver visto entrare e uscire dal cortile anche Hugh Dancy, ma di lui per adesso non vi è traccia. Immaginiano che le scene ambientate nel giardino interno debbano riguardare un notevole colpo di scena, perché i tecnici passano gran parte del pomeriggio su un'impalcatura al centro del cortile a preparare il set per le riprese notturne. In serata, complice la chiusura della Prefettura, il set è sprangato. Chiuso l'ingresso principale, coperto da un telo nero il cancello sul retro. Impossibile scoprire che cosa stia accadendo.

Uffizi e Ponte Santa Trinita

Hannibal: Mads Mikkelsen insanguinato su Ponte Santa Trinita

L'ultimo giorno di riprese in esterni, giovedì 18 dicembre, viene salutato da un sole accecante. Ma il piazzale degli Uffizi, dove saranno ambientate alcune delle scene clou, è in penombra. Appena arrivati notiamo un carrello montato al centro del piazzale. Di qui a breve scopriremo che serve a seguire la camminata di Will Graham e Hannibal Lecter. Ebbene sì, Hugh Dancy ha finalmente fatto la sua comparsa a fianco di Mads Mikkelsen. Non riusciamo a immaginare cosa ci faccia Will Graham a Firenze né come possa essere tornato in rapporti amichevoli con Lecter dopo gli eventi mostrati nel finale della stagione due, eppure le scene a cui assistiamo sembrano inequivocabili. I due attori, entrambi col volto truccato a simulare tumefazioni, lividi e ferite, tra un ciak e l'altro conversano, scherzano e si preparano alle riprese incuranti delle comparse che gli sciamano attorno e della folla che assiste da sotto i portici. Il trucco sul volto suggerisce, ovviamente, i postumi di un evento sanguinoso. La scena girata agli Uffizi contiene il maggior spoiler di quelli di cui siamo stati testimoni perciò vi diciamo solo che per Will Graham il soggiorno fiorentino non sarà piacevole. Uscendo dagli Uffizi, gli accadrà qualcosa che spingerà Hannibal Lecter a intervenire in suo aiuto. Siamo molto colpiti dalla sequenza a cui abbiamo appena assistito, probabilmente è una delle scene più forti tra quelle ambientate a Firenze, e vi possiamo assicurare che la perfomance di Hugh Dancy non lascerà indifferenti. Mentre l'attore inglese, finite le sue pose, fugge in hotel per non ricomparire più ci spostiamo sul Ponte Santa Trinita dove assistiamo a due momenti significativi. Nel primo siamo testimoni di una lunga camminata di Hannibal Lecter, privo di giacca e con camicia e viso completamente insanguinati, che zoppica vistosamente a causa di una ferita alla gamba. La seconda vede l'arrivo sul ponte di Laurence Fishburne e contiene un altro importante, benché prevedibile, spoiler. Jack Crawford cammina con passo lento e si ferma al centro del ponte; poi si sfila gli occhiali da sole e a quel punto notiamo che tiene in mano un contenitore cilindrico. Lo apre e lo svuota nell'Arno. Possiamo affermare con certezza che si tratti delle ceneri di Bella, la moglie malata terminale conosciuta da Jack - come spiega Harris nel romanzo Hannibal - proprio in Toscana, per l'esattezza a Livorno. Prima di lasciare il ponte, Jack si sfila la fede e la getta nell'Arno. Quando Fishburne conclude le sue pose tocca a Mikkelsen tornare sul ponte per un'altra camminata insanguinata. L'ultimo ciak vede ancora protagonista Hannibal Lecter, stavolta davanti alla chiesa di Santa Maria Novella, che si trascina zoppicando da un lato all'altro della piazza. Buona la prima! Tutti a casa. Il set di Hannibal si ferma per le vacanze di Natale e ci dà appuntamento al 2015.

Hannibal: un "assaggio" dal set fiorentino
Privacy Policy