Constantine: Commento all’episodio 1x05, Danse Vaudou

John Constantine si ritrova a New Orleans, insieme a Papa Midnite e Jim Corrigan, per indagare su una serie di omicidi spettrali.

Il plot

Su suggerimento della mappa, Constantine, Chas e Zed si recano a New Orleans, dove il poliziotto Jim Corrigan sta indagando su un delitto apparentemente inspiegabile. Corrigan, inizialmente scettico dinanzi alle affermazioni di Constantine, finisce per accettare il loro aiuto, ignaro del destino che lo attende.

Dopo aver scoperto che diversi omicidi sono legati indirettamente alle sedute spiritiche di Papa Midnite, Constantine lo contatta per sapere qual è il legame tra queste morti e l'imminente ascesa dell'oscurità.

Cosa ci è piaciuto

Papa Midnite

Come già in The Devil's Vinyl, il motivo migliore, quasi l'unica ragione, per vedere questo episodio è lo stregone vudù nemico-amico di Constantine, che aggiunge alla puntata un'energia che è assente altrove. L'affiatamento tra Matt Ryan e Michael James Shaw produce ottimi risultati, e la loro ultima scena insieme contiene una vera chicca per i fan: per la prima volta, vediamo Constantine con in mano una sigaretta accesa (ma senza mettersela in bocca, non possiamo pretendere troppo).

Cosa non ci ha convinto

Jim Corrigan

Constantine: Matt Ryan ed Emmett Scanlan nella puntata intitolata Danse Vaudou

Viene da chiedersi in base a quale logica gli autori di Constantine abbiano deciso di relegare in secondo piano quello che, sulla carta, avrebbe dovuto essere il vero co-protagonista dell'episodio, vista la sua importanza nell'universo DC. D'accordo, è probabile che Jim Corrigan avrà maggiore spazio una volta diventato lo Spettro (il cui arrivo è annunciato al termine dell'episodio), ma ciò non toglie che il suo debutto televisivo sia piuttosto piatto e privo di sostanza, nonostante gli sforzi dell'attore irlandese Emmett J. Scanlan (In the Flesh, The Fall, Guardiani della Galassia).

New Orleans

Nella nostra recensione di The Devil's Vinyl ci eravamo lamentati dell'uso di Chicago come location per il debutto di Papa Midnite, viste le origini creole del personaggio. Danse Vaudou vorrebbe aggiustare il tiro, ma New Orleans appare altrettanto anonima, confermando la finora deludente qualità "geografica" di Constantine.

L'oscurità

La trama orizzontale della stagione rifà capolino nel finale della puntata, quando il teschio della sorella di Midnite (!) annuncia che l'oscurità imminente sarà legata a una persona vicina a Constantine, e che quest'ultimo verrà tradito. Informazione fondamentale, la cui presenza però non ha il minimo impatto drammatico, vista la sciatteria attuale della scrittura per quanto concerne la mitologia seriale del programma.

Constantine: l'attore Matt Ryan nell'episodio intitolato Danse Vaudou

Dalla carta allo schermo

Lo Spettro, creato da Jerry Siegel (uno dei padri di Superman) e Bernard Baily, appare stabilmente nei fumetti DC dal 1940. Questa creatura praticamente divina si lega allo spirito di persone morte per ottenere giustizia e/o vendetta. Il suo alter ego più celebre è Jim Corrigan, ma in tempi recenti ha vissuto in simbiosi con Hal Jordan (Lanterna Verde), prima che questi venisse resuscitato nella miniserie Green Lantern: Rebirth. Lo Spettro è già apparso in forma animata in un episodio di Batman: The Brave And The Bold, con la voce di Mark Hamill.

What's Next

Rage of Caliban segna il ritorno di Neil Marshall alla regia, per una storia imperniata sui bambini posseduti.

Constantine: Commento all’episodio 1x05, Danse...
Max Borg
Redattore
2.0 2.0
Privacy Policy