Agents of S.H.I.E.L.D.: commento all'ep. 1x17, Turn, Turn, Turn

Bloccati sul loro aereo, divisi da sospetti e dubbi, Coulson e i suoi sono sull'orlo dell'annientamento per mano dei loro stessi compagni dello SHIELD. Victoria Hand ha dato l'ordine di esecuzione e nessuno è più al sicuro.

Proprio quando Coulson sembra aver messo Melinda May con le spalle al muro, la situazione precipita in maniera inaspettata: l'aereo del team viene dirottato a distanza dal quartier generale SHIELD e Garrett, anche lui in volo sul suo jet, viene attaccato proprio da droni dell'agenzia, che aprono il fuoco. Garrett riesce a salvarsi solo grazie all'intervento di Coulson e si riunisce al gruppo. Gli agenti cercando quindi di capire cosa stia succedendo e scoprono che lo SHIELD è stato compromesso da un'infiltrazione di agenti dormienti dell'Hydra, l'organizzazione criminale nazista smantellata (apparentemente) da Capitan America durante la II Guerra Mondiale.

Ora l'Hydra è risorta e i suoi agenti, che per anni hanno fatto il doppio gioco, possono sferrare il loro colpo micidiale. Fury risulta morto, tutte le maggiori basi SHIELD vengono sottomesse e diventa presto chiaro che non ci si può più fidare di nessuno. May, infine, rivela al suo mentore ed amico di aver ricevuto da Fury in persona l'incarico di monitorarlo, e che tutto il team è stato costituito proprio per poter tenere sotto controllo eventuali "effetti indesiderati" in seguito alla sua resurrezione forzata. Coulson è sconvolto, ma il tempo stringe. Condotti a forza alla base Tower lui, Garret, Ward e Fitz, assieme a Melinda May, dovranno trovare il modo per sopravvivere all'assalto di Victoria Hand e, allo stesso tempo, salvare Simmons e Triplette.

Agents of S.H.I.E.L.D.: Clark Gregg e Chloe Bennet nell'episodio Turn, Turn, Turn
Ma, nel pieno dell'azione, Coulson scopre che proprio Garrett è un agente Hydra e che è proprio lui il fantomatico Chiaroveggente. Victoria Hand, d'altra parte, è l'unico altro agente di alto livello rimasto fedele allo SHIELD, ma è anche convinta che proprio Coulson e i suoi siano in realtà spie Hydra. Quando tutto sembra ormai perduto Skye e Ward, che si sono finalmente confessati la reciproca attrazione, riescono a far saltare la centrale energetica della base, dando ai nostri eroi un'ultima occasione per pareggiare i conti con Garret. Che però ha ancora un asso nella manica da giocare.

Cosa ci è piaciuto

  • Win Them, They Betray Them: il punto forte della puntata è il senso di disperazione di chi viene tradito, magnificamente reso da quell'unica lacrima di pura frustrazione di Fitz, durante il confronto finale con Garrett. Come sottolinea Victoria Hand, il piano dell'Hydra è conquistare la tua fiducia, fingersi tuo amico e compagno e poi colpirti approfittando di quel breve, ma inevitabile, momento di incertezza e stupore nel momento in cui l'inganno viene svelato. Diabolico.

Agents of S.H.I.E.L.D.: Chloe Bennet, Iain De Caestecker ed Elizabeth Henstridge nell'episodio Turn, Turn, Turn
- Everything Makes Sense: per quale diavolo di motivo questa squadra è così "particolare" rispetto agli altri team SHIELD? Perché ci sono personalità così atipiche e competenze così specifiche? Perché tutta la squadra è stata messa in piedi ad un solo scopo: controllare Coulson. Monitorarlo. Curarlo se qualcosa nel suo corpo fosse andato storto (Simmons), intervenire se la tecnologia fosse sfuggita al controllo (Fitz) e, eventualmente, eliminarlo in maniera radicale nel caso in cui diventasse un pericolo (Ward). E Skye? Skye è l'incognita. Un elemento imprevisto da May e Fury (che, infatti, non erano entusiasti all'idea di averla a bordo). Resta da capire, ancora, una sola cosa: perché? Perché Fury ha investito risorse segrete e potenzialmente pericolose per poter resuscitare (e poi controllare) Coulson?

  • Garrett: giusto la scorsa settimana chiedevamo a gran voce più spazio per Garrett. Che bello: ci hanno ascoltato...

  • Nota di merito: Il logo Hydra alla fine. Brillante.

Cosa non ci ha convinto

  • Bastava poco: tutto bello, tutto dinamico e concitato, tutto giocato sul filo del rasoio e poi... e poi quella parte finale telefonatissima, con Ward che si offre di scortare Garrett perché l'ha presa sul personale e nessuno, dico nessuno, che abbia fatto l'elementare due più due. Se l'è meritato quel colpo di pistola, la Hand.

Note a margine

Agents of S.H.I.E.L.D.: Ming-Na Wen nell'episodio Turn, Turn, Turn della prima stagione
- Ok, really: now what? A parte il piccolo, e perdonabile, "buco di sceneggiatura" delle tempistiche non coerenti tra la riconquista della base Tower e la caduta degli Helicarrier in Captain America: The Winter Soldier, resta il fatto che gli autori hanno avuto un discreto coraggio a decidere di coordinare la distruzione dello SHIELD con la serie on-going. Sarebbe potuto essere un plot twist sensazionale per il finale della stagione, ma onore al merito per aver preso una decisione diversa e rischiosissima. Legarsi a filo doppio agli eventi cinematografici, su una scala completamente diversa rispetto al passato, ha reso lo show molto più appassionante e "appetibile". Tanto che adesso siamo col fiato sospeso per scoprire come verrà gestita la fine dello SHIELD in una serie che si chiama "Agents of SHIELD".

Trivia of the week. L'Hydra è stata la divisione scientifica e para-scientifica dei nazisti, ma le loro mire sono sempre state molto più ambiziose. Fondata dal barone Wolfgang Von Strucker (nome che dovrebbe far suonare un campanello d'allarme a chi ha visto la prima scena post-credits di Captain America 2), l'Hydra divenne in poco tempo la più pericolosa e micidiale associazione criminale del mondo. I suoi membri sono tutti dediti con fanatismo cieco al raggiungimento degli obiettivi prefissati, che si tratti di appropriarsi di nuove tecnologie per conto della A.I.M. (la branca scientifica dell'Hydra) o di colpire bersagli civili o militari, sia attraverso azioni di sabotaggio che con la forza bruta. Ramificata, infiltrata a tutti i livelli, dotata di mezzi e risorse inesauribili, l'Hydra rappresenta una delle peggiori minacce Marvel, sia al cinema che nei fumetti.

What's Next
Purtroppo neanche una connessione così approfondita con il campione d'incassi Captain America 2 ha giovato ai ratings dello show, che oscillano tra una sostanziale stabilità e un ulteriore, per quanto lievissimo, calo. Ma i commenti dei fan iniziano finalmente ad essere positivi, senza se e senza ma. Il tradimento di Ward (diciamolo: non proprio il protagonista più popolare della serie), l'incertezza sulle sorti non solo del team, ma di tutta l'organizzazione SHIELD in seguito all'attacco Hydra e le nuove dinamiche all'interno del gruppo hanno finalmente fatto breccia nel cuore del pubblico, che ora, dopo la conferma di nuove guest star previste per le prossime puntate (da Amy Acker al ritorno di Samuel L. Jackson, previsto per il season finale) aspetta solo l'annuncio ufficiale della seconda stagione.

Agents of S.H.I.E.L.D.: commento all'ep. 1x17,...
Massimiliano Ciotola
Redattore
4.0 4.0
Privacy Policy