Stefano Saccotelli

Attore
Biografia

Cenni biografici di Stefano Saccotelli


Stefano Saccotelli (premio speciale "Giacomo Bardesono" per meriti artistici nel 1995) ha lavorato in teatro con registi quali Franco G. Ferrero, Pietro Contadini, Ian Williams, Aldo Zampieri, Pier Giuseppe Corrado (come protagonista di "Occhio folle occhio lucido") e Franco Urban. In Lettere dal Sahara di Vittorio De Seta (fuori concorso a Venezia 2006) veste i panni di don Sandro, prete coraggio, ma appare anche nei film La tempêta di Marcello Vai (co-protagonista, nei panni del partigiano Giovanni), Saddam di Max Chicco ed in molte produzioni indipendenti (anche in lingua inglese). In televisione partecipa stabilmente a Centovetrine (il locandiere Pierluca) e Vivere (pubblico ministero), è "guest" in un episodio della popolare sitcom Camera café e del settimanale comico Sputnik, ed appare in numerose fiction di successo: Le stagioni del cuore, La bambina dalle mani sporche, L'uomo sbagliato, L'uomo che rubò la Gioconda e La stagione dei delitti 2, tra le altre.
Per lui anche un ruolo nel prossimo film di Giuliano Montaldo San Pietroburgo, e nel lavoro teatrale "C'era una volta la rivolta" (per la regia di Elisabetta De Palo). Recentemente è apparso nelle serie Fuoriclasse e Il mostro di Firenze, oltre che nel drammatico Il gioiellino, di Andrea Molaioli.