Maurizio Mosetti

Attore
Biografia

Cenni biografici di Maurizio Mosetti


Svolge in teatro, da circa trent'anni, la sua attività di attore e regista. Ha lavorato, tra gli altri, sotto la direzione di Silvio Benedetto, Andrzej Wajda, Gabriele Lavia, Sylvano Bussotti, Gianfranco Varetto, Renzo Giovampietro, Giancarlo Sepe, Rita Tamburi, Adriano Vianello, Giuliano Vasilicò, Sergio Ammirata e Luciano Damiani.
Per il cinema e la televisione ha lavorato con Giuliano Montaldo, Damiano Damiani, Rossano Mancin, Pier Francesco Pingitore, Alessandro Cane, Stefano Amatucci, Lodovico Gasparini, Fabrizio Costa e Stefano Sollima.
E' regista e interprete di spettacoli tratti da opere di Franz Kafka, Aldo Palazzeschi, Istvàn Orkény, Giampaolo Rugarli, Nikolaj Gogol, Giuseppe Gioachino Belli, Raymond Queneau, Gianni Rodari, Max Aub, Achille Campanile, Fabrizio De André, Trilussa, Molière, Dario Fo, Italo Calvino e Elia Marcelli.

E' doppiatore e speaker. E' stato la voce recitante nella manifestazione internazionale d'arte contemporanea Solstizio d'estate 3. Ha partecipato con Gianni Bonagura, Paola Minaccioni, Rita Savagnone e Massimo Wertmüller alle letture belliane Il 996 Belli da Roma all'Europa 2003, a cura del Centro Studi Giuseppe Gioachino Belli e del Teatro di Roma (Teatro Argentina).
E' il protagonista della performance video interattiva Interface di Peter Campus, regia di Antonio Trimani - Centre Pompidou, Musée National d'Art Modern , Parigi. E' il regista della manifestazione Voglio una donna - Federico Fellini e il filo di Arianna (performance multimediale della stilista Arianna). Roma, San Michele a Ripa.

Da diversi anni si dedica anche all'attività didattica dirigendo laboratori teatrali presso scuole statali ed associazioni culturali nelle province di Roma e Frosinone. Con lo spettacolo Tramonto (Primo circolo didattico di Colleferro), è il vincitore per la migliore drammaturgia e percorso formativo della XIII Rassegna di teatro per le scuole Su il Sipario, premio Carola Fornasini 2005.
Con lo spettacolo "La casa sull'albero" (Primo circolo didattico di Colleferro), è il vincitore assoluto come migliore allestimento della XVII Rassegna di teatro delle e per le scuole Su il Sipario, premio Carola Fornasini 2009.
Con lo spettacolo I soliti idioti (ITIS Cannizzaro di Colleferro), è il vincitore come migliore spettacolo comico della XVIII Rassegna di teatro per le scuole Su il Sipario, Premio Carola Fornasini 2010.

Da maggio 2009 è membro del Centro Studi Giuseppe Gioachino Belli.