Matt Damon

Attore, Produttore
Biografia

Cenni biografici di Matt Damon


Matt Damon è il genio non ribelle del cinema americano. Con il volto da bravo ragazzo ed i modi educati di chi proviene da una famiglia agiata, ha conquistato l’attenzione del pubblico e della critica dimostrando molto presto di avere delle doti particolari anche come sceneggiatore. Nato l’8 ottobre del 1970 a Cambridge, lo stato economico favorevole dei suoi genitori, il padre Kent è un banchiere e la madre Lesley è una professoressa universitaria di pedagogia, lo porta ad una carriera scolastica di prim’ordine. Ed è proprio al college che Damon incontra Ben Affleck, con il quale stringe un'amicizia importante e condivide l’amore per il cinema. Una passione, questa, che lo porta anche ad interrompere dopo tre anni i suoi studi ad Harvard.

Nonostante tanto impegno, però, Hollywood sembra ancora non sapere nulla di lui, tanto che Matt si dedica con fervore al teatro prima di conquistare un piccolo ruolo in Mystic Pizza. Da quel momento dovranno passare, però, ancora dieci anni per ottenere la sua grande occasione. L’annata d’oro è quella del 1997/1998. Contemporaneamente viene chiamato da Francis Ford Coppola per il ruolo da protagonista nell’adattamento cinematografico del best seller di John Grisham, L'uomo della pioggia, e vince l’Oscar in coppia con Ben Affleck per la sceneggiatura di Will Hunting - Genio ribelle, film diretto da Gus Van Sant. Da quel momento Damon diventa uno dei protagonisti più prolifici e versatili del panorama hollywoodiano.