Jason Lee

Attore
Biografia

Cenni biografici di Jason Lee


Jason Lee nasce il 25 aprile 1970 a Orange, nella California del sud e dai 13 anni si dedica allo skateboard in cui si rivela bravissimo: a 18 anni infatti è già uno skateboarder professionista e a 22 fonda con un amico l'azienda Stereo Skateboards che subirà parecchi tracolli finanziari. Le sue prime apparizioni sullo schermo sono legate ancora a questa passione: come street skater capace di notevoli acrobazie partecipa ad alcuni video musicali di registi come Spike Jonze.
Il suo primo ruolo lo ottiene nel film Mi Vida Loca nel 1993, ma la prima parte importante sul grande schermo arriva con Generazione X, diretto da Kevin Smith e divenuto presto un vero e proprio cult.
Da questo momento Lee inizierà un'assidua collaborazione con Smith, che lo affianca al suo attore feticcio Ben Affleck: nel '97 è nella commedia In cerca di Amy, due anni dopo nel controverso Dogma.

Ancora un ruolo secondario per l'attore con Quasi famosi, film fortemente autobiografico del regista Cameron Crowe per il quale tornerà a recitare nel 2001 in Vanilla Sky, remake statunitense dello spagnolo Apri gli occhi. Lo stesso anno Smith lo chiama di nuovo a sé per un altro film comico legato al mondo dei fumetti: Jay & Silent Bob... Fermate Hollywood!
Dopo i primi ruoli però Lee non è riuscito a riscuotere più lo stesso successo: ha recitato in ruoli di minore importanza in altre commedie come Big Trouble - Una valigia piena di guai (2002), in I Love Your Work e Cose da maschi (2003).
L'unico film non commedia cui ha preso parte è stato l'adattamento del bestseller di Stephen King, L'acchiappasogni.
Nel 2004 Smith è tornato a dirigerlo in una parte piccola nel suo Jersey Girl e in una maggiore nel sequel Clerks II.
Sempre nel 2004 ha avuto uno spazio anche nel mondo del doppiaggio dando la voce a Syndrome nella versione originale del film Disney Gli Incredibili.

Nel 2005 ha debuttato invece una sua sit-com (di cui è protagonista), My Name Is Earl.
Il ruolo più recente lo lega ad Alvin Superstar, ispirato all'omonimo cartone animato, di cui è il protagonista Dave, musicista in cerca d'ispirazione.