Grant Major

Scenografo
Curiosità e citazioni

Curiosità


  • I signori dell'anello - Il team creativo dello scenografo Grant Major ha disegnato anche due oggetti leggendari della storia di Lanterna Verde: l'anello e la lanterna di Hal. Major ha voluto che la realizzazione della lanterna fosse basata sulla sceneggiatura. "Volevo che fosse più misteriosa e che sembrasse provenire da Oa" commenta lo scenografo. Insieme all'illustratore Fabian Lacey, a cui Major attribuisce il merito del look finale, per una parte della lanterna si è ispirato alla lente di Fresnel, inventata nel 1823 dall'omonimo fisico e ingegnere francese.
    "L'intero concetto della forza di volontà che fa parte della grande gamma di emozioni ed il colore verde che rappresenta quella particolare emozione, sono divenuti una componente essenziale della lanterna che riflette una lente prismatica" spiega Major. L'arredatore Andrew Petrotta ha preso il disegno finale ed ha creato otto copie di resina, quattro funzionanti a batteria e quattro elettriche, ognuna alta circa 30 centimetri e di peso di circa 4 kilogrammi. Poi le ha anticate, applicando un colore più scuro, e le ha fatte apparire consumate e segnate dal tempo, come se fossero state in battaglia da secoli e secoli.
    Alcuni di questi trucchetti sono stati usati anche per l'anello del potere delle Lanterne Verdi che si basa anch'esso sulla lente prismatica. Ognuno è stato misurato sulla mano di Ryan Reynolds per assicurare che la misura e la forma gli calzassero a pennello. L'opinione dell'attore è stata molto importante in quanto si voleva che, come Hal, si sentisse veramente pieno di poteri nell' indossarlo e che lo potesse usare come una vera arma.
    Dopo vari tentativi, la costumista Ngila Dickson ha finalmente trovato il look finale, un equilibrio perfetto di potere e mascolinità. L'anello è stato modellato in bronzo, poi nichelato, mentre la pietra verde con il simbolo del Lanterna Verde è stata creata con una resina tinta per apparire come una reliquia proveniente dal pianeta Oa. Campbell afferma che "proprio perché l'anello rappresenta una delle armi più potenti del nostro 'mondo' ed è parte integrante dell'identità della Lanterna Verde, è senz'altro valsa la pena renderlo cinematograficamente perfetto".