Filmografia

Filmografia di Gisèle Casadesus


La sonate des spectres


2015 – Drammatico, Documentario
Recitazione
1.0 1.0

Juliette, nipote di Gisèle Casadesus e Lucien Pascal, è incinta. La donna vorrebbe avere un ricordo filmato dei suoi nonni, grandi attori da lei molto ammirati. Convince così il regista Ivan Heidsieck a mettere in scena una versione de La sonata degli spettri, dramma da camera di Strindberg, dentro la casa di cura in cui vivono i due.

Natan


2013 – Documentario, Storico
Recitazione (Sé stessa)
0.0

Bernard Natan potrebbe essere descritto come uno dei padri fondatori del cinema francese. Ma allora come è possibile che il suo nome sia stato cancellato, dimenticato dagli annali della cinematografia? Cosa può aver provocato questo inspiegabile torto ai danni di un cineasta che aveva dominato la produzione cinematografica francese tra gli anni '20 e '30?

Sous le figuier


2012 – Commedia
Recitazione (Selma)
0.0

Nathalie, Christophe e Joëlle sono in piena crisi esistenziale. I tre si trovano riuniti intorno a Selma, una novantacinquenne gravemente malata che li ha invitati per trascorrere una vacanza memorabile. I tre giovani scopriranno che colei che pensavano di dover aiutare a morire li aiuterà a vivere.

La chiave di Sara


2010 – Drammatico
Recitazione (Mamé)
3.1 3.1

Parigi ai giorni nostri. Julia Jarmond, una giornalista americana che vive in Francia da vent'anni, indaga sui dolorosi fatti del Vél' d'Hiv, il luogo in cui vennero concentrati migliaia di ebrei parigini prima di essere deportati nei campi di concentramento. Ricostruendo i fatti, Julia incontra Sarah, una donna che aveva 10 anni nel luglio 1942. Per Julia ciò che era soltanto materiale per un articolo diventa un fatto personale, che potrebbe essere legato ad un mistero della sua famiglia.

Ces amours-là


2010 – Drammatico
Recitazione (Ilva)
0.0

Per tutta la vita Ilva è stata messa a dura prova dall'amore. Nel 1942 Ilva ebbe una relazione con un tedesco. Due anni dopo toccò a due americani, un nero e un ebreo. Diversi anni dopo, nel 1957, uccise suo marito, e lo stesso anno sposò il suo avvocato. Tra i ricordi dell'infanzia, la Grande Guerra, i treni fantasma, la liberazione, il processo: il ritratto di una donna coraggiosa, un'eroina moderna con tutte le sue contraddizioni.