Daniel Craig

Attore
Curiosità e citazioni

Curiosità


  • Quando 007 rubò l'anatra surgelata - Nel 2012 Daniel Craig ha raccontato che quando non era ancora famoso e sia lui che la sua fidanzata di allora erano in serie difficoltà economiche, arrivò a rubare un'anatra surgelata per poter mangiare qualcosa. "Rubavo solo da supermarket grossi, non da quelli piccoli - voglio che sia chiaro - ma ca**o, non avevamo nulla da mangiare e dovevamo pur mettere qualcosa sotto i denti. Mi ricordo che una volta feci da palo e la mia ragazza, con nonchalance infilò un'anatra surgelata sotto la maglietta, e finse di essere incinta."

    ● ● ●
  • Possibili protagonisti - Per il ruolo principale in Dream House, quello di Will, erano stati presi in considerazione i nomi di Christian Bale e Brad Pitt. Alla fine è stato scelto Daniel Craig.

    ● ● ●
  • Contrasti sul set - Il Dream House ha fatto registrare una serie di contrasti tra il regista Jim Sheridan e il produttore della Morgan Creek James G. Robinson. Dopo alcune proiezioni di prova per un numero ristretto di spettatori, il regista ha rigirato alcune scene, provocando l'ira della casa produttrice che ha deciso di rimontare il film autonomamente; confezionando inoltre un trailer che, secondo alcuni, rivela troppi punti della trama. Come risultato, Sheridan, Daniel Craig e Rachel Weisz hanno rifiutato di prendere parte alla promozione del film.

    ● ● ●
  • Indecisione - Inizialmente Daniel Craig aveva rinunciato al ruolo di Mikael Blomkvist in Millennium: Uomini che odiano le donne perchè temeva che il progetto sarebbe entrato in conflitto con le riprese di Skyfall, terzo film in cui interpreta James Bond. Quando poi il film su 007 è stato sospeso, Craig ha accettato il ruolo.

    ● ● ●
  • La ragazza che scherzava sul set - Rooney Mara ha rivelato in un'intervista che le riprese di Millennium - uomini che odiano le donne non sono state facili, ma è riuscita comunque a divertirsi, soprattutto scherzando con il regista David Fincher e la co-star Daniel Craig: "Sono state riprese molto lunghe e difficili" - ha spiegato la Mara, parlando del fatto che il film è stato girato in Svezia in pieno inverno - "ma ci siamo anche divertiti, e David ha anche un senso dell'umorismo incredibile, così come anche Daniel, che è un attore incredibile oltre che generoso."

    ● ● ●
  • Caffè e coincidenze - Il protagonista della versione svedese di Uomini che odiano le donne, Michael Nyqvist, è rimasto sorpreso quando ha saputo che sua figlia Ellen, in modo del tutto casuale, ha avuto un piccolo ruolo nell'adattamento americano del film Millennium - Uomini che odiano le donne di David Fincher. Nywvist, che interpreta il giornalista Mikael Blomkvist accanto a Noomi Rapace nel franchise svedese ispirato alla trilogia di romanzi di Stieg Larsson, ha spiegato che sua figlia Ellen si trovava a Los Angeles per frequentare il college e nello stesso periodo lavorava part-time presso un cafè della città americana, quando la produzione del film di Fincher ha chiesto e ottenuto di effettuare delle riprese proprio nel locale in cui la ragazza lavorava come cameriera! Ad Ellen è stato offerto un piccolo ruolo di comparsa nel film - in una scena nella quale serve del caffè a Daniel Craig - e suo padre ha detto che il tutto è avvenuto in modo assolutamente casuale: subito dopo aver finito la scena, infatti, Ellen si è avvicinata a Craig e gli ha detto sorridendo: "Lei sa chi è mio padre?"

    ● ● ●
  • Richieste da spia - Prima delle riprese di Skyfall, 23esimo film della saga di James Bond, Daniel Craig ha fatto delle richieste specifiche alla produzione. Innanzitutto, nel suo trailer ha voluto un letto matrimoniale in modo da poter ospitare sua moglie Rachel Weisz durante la lavorazione della pellicola, e in modo da non essere costretto a spostarsi per vederla. Altre richieste fatte dall'attore sono una macchina da caffè con caffè sudamericano, due guardie del corpo, una massaggiatrice, un allenatore e una palestra.

    ● ● ●
  • James... Beard? - Appena era stato fatto il suo nome come protagonista della saga di 007 Daniel Craig era stato soprannominato James Blonde, perchè di fatto è stato il primo attore con i capelli chiari ad interpretare il celebre agente segreto. Con l'uscita di Bond 23 nelle sale, Craig si prepara a conquistare un nuovo primato nel look di 007 - e un nuovo soprannome - visto che all'inizio della lavorazione del film si è detto che apparirà con la barba, oltre che con il consueto fisico super-allenato. Nella saga di 007 Pierce Brosnan era apparso con una barba lunga dopo essere stato tenuto prigioniero da soldati nord-coreani, ma di fatto Craig è il primo James Bond che sceglie deliberatamente di avere la barba.

    ● ● ●
  • Una somiglianza fondamentale - L'attore Daniel Craig è stato scelto per il ruolo di protagonista in Cowboys & Aliens per la sua somiglianza con Steve McQueen, che fu protagonista del classico I magnifici sette.

    ● ● ●
  • Un set movimentato - Le riprese di Dream House sono state sicuramente l'occasione in cui Rachel Weisz e Daniel Craig hanno iniziato la loro storia d'amore, arrivando a mettere fine alle rispettive relazioni (lei era legata a Darren Aronofski) e a convolare a nozze poco prima dell'uscita del film.

    ● ● ●
  • I candidati al ruolo di Thor - Per il ruolo di Thor nel film diretto da Kenneth Branagh, erano stati considerati Brad Pitt, Channing Tatum, il wrestler Paul Levesque (aka Triple H), Daniel Craig, Charlie Hunnam, Alexander Skarsgård, Liam Hemsworth, Joel Kinnaman e Tom Hiddleston. Il ruolo è andato poi a Chris Hemsworth, mentre Tom Hiddleston fu scritturato come antagonista. La scelta finale era tra i fratelli Hemswhorth: "Siamo arrivati entrambi dall'Australia, e siamo finiti a competere per il ruolo" - ha dichiarato Chris, aggiungendo che tra si è trattata comunque di una sana competizione, che non ha intaccato il loro rapporto.

    ● ● ●
  • Legami di famiglia - Daniel Craig è stato sposato dal '92 al '94 con Fiona Loudon: dal loro matrimonio è nata una figlia, che vive con sua madre a Londra.

Citazioni


  • Ho sempre voluto essere un attore. Avevo l'arroganza di credere che non avrei potuto fare altro
  • Vivo la mia vita pensando che tutto debba finire domani