Courtney Love

Attrice
Biografia

Cenni biografici di Courtney Love


Nata a San Francisco, figlia di genitori separatisi quando aveva solo cinque anni, Courtney Love ha trascorso i primi anni della sua vita in una comunità hippy e in scuole e riformatori d'Europa e Nuova Zelanda. La sua vita di ragazza ribelle comincia molto presto: a quindici anni si esibisce già come spogliarellista e intraprende la carriera musicale fondando il suo primo gruppo, le Sugar Babylon.
Come musicista ha suonato nelle prime formazioni dei Faith No More e dei Babes of Toyland (protagonisti di un rissoso tour condotto insieme alla pop-star Marilyn Manson) e allo stesso tempo ha recitato in alcuni film di Alex Cox, interpretando un piccolo ruolo in Sid & Nancy (anche se Courtney si era candidata per impersonare Nancy Spungen) e recitando come protagonista in Diritti all'inferno, curiosa parodia western interpretata da famosi musicisti come Joe Strummer.

Ha fondato anche le band dei L7 e degli Hole (che si è sciolta nel 2002), ma è rimasta celebre soprattutto per aver sposato nel 1993 il cantante dei Nirvana, Kurt Cobain che si è suicidato l'anno dopo, e dal quale ha avuto una figlia, Frances Bean, nata nel 1992. La vita di Counrtney è rimasta inevitabilmente legata alla tragedia di Cobain, e la cantante ha suscitato più volte l'astio dei fan, che addirittura l'hanno accusata di avere avuto delle responsabilità nel terribile evento.

Courtney ha comunque continuato a dedicarsi alla sua carriera, non solo musicale, ma anche cinematografica, comparendo in diversi film a partire dalla metà degli anni Novanta, tra cui Due mariti per un matrimonio, nel quale impersona una cameriera, il biopic Basquiat, dove ha un piccolo ruolo, e soprattutto Larry Flint - oltre lo scandalo di Milos Forman, dove per il ruolo della squilibrata moglie eroinomane del protagonista (un ruolo che sembra cucito addosso al suo personaggio) si aggiudica la nomination al Golden Globe. Sul set del film, inoltre, Courtney conosce Edward Norton, con il quale si lega per alcuni anni. Dopo avere interpretato il ruolo di una ragazza disinibita anche nel controverso film giovanile 200 Cigarettes, Forman la rivuole nel 1999, in un'altra opera biografica, Man on the Moon, questa volta incentrata sul bizzarro comico Andy Kaufman, impersonando la ragazza del protagonista.

Seguono alcuni anni di assenza dagli schermi - interrotti soltanto dalle partecipazioni ad alcuni documentari come Kurt & Courtney, fino al nuovo millennio, quando in Beat compare ancora nel ruolo di moglie di un personaggio famoso, lo scrittore William S. Burroughs, impersonato da Kiefer Sutherland. L'anno dopo recita nell'indipendente Julie Johnson, in coppia con Lili Taylor, mentre nel 2002 è nel cast del thriller 24 ore, nel quale interpreta la moglie del rapitore professionista Kevin Bacon.

In seguito Courtney si è dedicata soprattutto al mondo della musica, e dopo aver tentato di fondare una nuova band, le Bastard, ha debuttato come cantante solista nel 2004, con l'album America's Sweetheart. La realizzazione di un secondo disco è stata però interrotta da una condanna per abuso di sostanze stupefacenti nel 2005, a causa della quale è stata costretta a sottoporsi a un trattamento di riabilitazione per sei mesi e ha perso la custodia della figlia. In seguito la cantante ha ricomposto la band delle Hole, con la quale nel 2010 ha realizzato un nuovo album, Nobody's Daughter, reso celebre dal singolo Skinny Little Bitch. In qualità di attrice, invece, è comparsa nello stesso anno nel sequel dello strambo western musical di Alex Cox, Straight to Hell Returns.