Filmografia

Filmografia di Corrado Álvaro


Roma ore 11


1952 – Drammatico
Sceneggiatura, Soggetto
3.2 3.2

In seguito ad un annuncio di lavoro pubblicato su un giornale, centinaia di ragazze si presentano per ottenere un posto come dattilografa presso lo studio di un ragioniere. Al colloquio si presentano tanti tipi di ragazze: di tutti i ceti, nobili decadute, prostitute che cercano di cambiar vita, mogli con il marito disoccupato. Mentre sono accalcate sulle rampe delle scale del piccolo palazzo, la ringhiera della scala cede, facendo precipitare le donne, alcune delle quali rimangono seriamente ferite, mentre una di esse, Cornelia, muore. Portate in ospedale, scoprono che per essere curate, l'ospedale pretende il pagamento della retta giornaliera ...

Donne senza nome


1950 – Drammatico
Sceneggiatura
0.0

Anna, giovane jugoslava, aspetta sul molo di Trieste l'arrivo di suo marito, prigioniero di guerra, ma mentre l'uomo sta per sbarcare, viene ucciso. Anna è senza documenti, viene inviata in un campo di concentramento, insieme ad altre donne d'ogni nazionalità. Anna è incinta, non sopporta l' idea che il bambino possa nascere nel campo ed esserle poi tolto. Con l'aiuto del dentista del luogo e di Yvonne, una francese che è riuscita ad uscire dal campo, tenta la fuga.

Fari nella nebbia


1942 – Drammatico
Sceneggiatura
0.0

Cesare è un rude e taciturno camionista sposato con Anna. Durante uno dei loro tanti litigi, causati dal fatto che sua moglie vorrebbe che suo marito fosse più presente, Anna decide di tornare da sua madre. Cesare conosce Piera, una donna sensuale ed attraente, e i due vivono insieme finché non ne scopre i tradimenti. Cesare è deciso a vendicarsi ma nel frattempo Anna, pentita di averlo lasciato, vuole tornare insieme a suo marito.

Casta diva


1935 – Drammatico, Musicale
Sceneggiatura
0.0

Al centro della vicenda è il celebre musicista Bellini, amato dalla giovane Fumaroli che non può sposarlo per l'ostilità del padre e per il disinteresse del musicista stesso. Ma sarà la giovane a risollevare le sorti della sua opera Norma, quando questa riceverà a Milano una clamorosa ostilità. Infatti la Fumaroli porterà al maestro una canzone, Casta diva, che le era stata dedicata da Bellini nella giovinezza. Con la nuova romanza l'opera trionferà, ma la donna, come in tutte le storie di quel tempo, morirà subito dopo.