Alan Moore

Autore
Biografia

Cenni biografici di Alan Moore


Alan Moore è un romanziere, un cantautore, ma, soprattutto, uno dei più influenti autori del fumetto occidentale contemporaneo. Nato a Northampton il 18 novembre 1953 da una famiglia povera, cieco dall'occhio sinistro e sordo dall'orecchio destro, Moore riesce comunque a sopravvivere nel quartiere malfamato in cui abita. Sta spesso a casa della nonna, dove si appassiona ai libri (soprattutto a quelli di mitologia e alle avventure di Robin Hood) e ai fumetti (dapprima alle strisce umoristiche inglesi, successivamente alle saghe supereroistiche americane). A 17 anni, scoperto lo spaccio di LSD che aveva allestito all'interno della sua scuola, viene espulso. Moore è così costretto ad entrare nel mondo del lavoro, ma non abbandona la passione per il fumetto, anzi, comincia a scriverne di personali.

Tra gli anni '70 e gli anni '80 scrive fumetti regolarmente per diverse riviste. Il suo primo lavoro personale importante arriva nell'82, quando Moore comincia a pubblicare V per Vendetta, che terminerà nell'85, ma nel frattempo collabora anche per serie già rodate, come Marvelman e Capitan Bretagna (la riproposizione inglese di Capitan America). Un'occasione fondamentale arriva con la collaborazione alla serie Saga of the Swamp Thing, che gli apre le porte per la DC Comics, e quindi, per il fumetto americano. E' nell'ambito di questa serie che Moore realizza uno dei suoi personaggi più conosciuti al pubblico cinefilo: John Constantine. Sarà proprio questa saga che gli consentirà di realizzare il suo capolavoro, e, per molti, il vertice assoluto della Graphic Novel occidentale, vale a dire Watchmen. Nell'1989 pubblica From Hell, la sua rilettura personale della storia di Jack lo Squartatore; nei primi anni '90 lavora per la Image Comics e successivamente passa alla Wildstorm Comics, un'etichetta della DC Comics. Le opere più importanti di quest'ultimo periodo sono state Tom Strong, Promethea, e La Lega degli Straordinari Gentlemen.

Dai suoi fumetti sono stati tratti molti film, da V per Vendetta (2006), a La vera storia di Jack lo Squartatore (2001), a La leggenda degli uomini straordinari (2003), all'imminente Watchmen, previsto per il 2009. Moore li ha però sempre disconosciuti.
Negli ultimi anni l'attività di Moore nel mondo del fumetto si è rallentata a causa del suo percorso nel mondo della musica e in quello della magia: a 40 anni infatti, Moore si è autoproclamato Mago, e da allora gira con spettacoli teatrali che spiegano quello che è per lui il mondo magico.