Venezia 2014: diario giorno 6

Venezia 2014: diario giorno 6

La sesta giornata di Festival presenta Il giovane favoloso di Mario Mortone, che chiude il trittico di film italiani in concorso: l'opera è dedicata all'illustre Giacomo Leopardi, interpretato da Elio Germano: "è un ruolo che ogni attore sogna di fare, c'è una ricchezza infinita dentro di lui" ha detto l'attore. A seguire troviamo, fuori concorso, Tsili dell'israeliano Amos Gitai; ambientato durante la seconda guerra mondiale racconta la storia di una donna ebrea che si nasconde nella foresta per sfuggire alla deportazione. Abbandoniamo il grande schermo in favore del piccolo con la mini-serie Olive Kitteridge della HBO firmata da Lisa Cholodenko che ha fatto guadagnare a Frances McDormand il Visionary Talent Award. Sempre fuori concorso sono stati presentati la versione Director's Cut dei primi due capitoli di Nymphomaniac di Lars Von Trier, con i due protagonisti, Charlotte Gainsourg e Stellan Skarsgård a fare da chaperon ai film in vece del regista assente. Per la sezione Orizzonti troviamo Near Death Experience, diretto dal duo belga Gustave Kerven e Benoît Delépine, la storia di un impiegato di una compagnia telefonica che d'istinto decide di fuggire dalla routine quotidiana e vivere sulle montagne in isolamento.

Film / Serie in questo articolo:

Near Death Experience

2014 – Drammatico
0.0
Nymphomaniac - Volume 2

2013 – Drammatico
3.2 3.2

Personaggi in questo articolo:

Gustave Kervern
Gustave Kervern

54 anni, attore, regista, sceneggiatore
Benoît Delépine
Benoît Delépine

59 anni, regista, sceneggiatore

Video correlati