Venezia 2014: diario giorno 4

Venezia 2014: diario giorno 4

Quarto giorno di Festival caratterizzato dall'imponente presenza di Al Pacino che partecipa alla mostra con ben due film, di cui Manglehorn di David Gordon Green è in gara per conquistare l'ambito leone dorato. La pellicola racconta la storia di un uomo ossessionato da un amore del passato, un'ossessione che rischia di distruggere il rapporto con due persone importanti del suo presente, suo figlio e un'impiegata di banca che ha un debole per lui. Fuori concorso è invece The Humbling di Barry Levinson: qui Pacino interpreta un attore che sta attraversando una grave crisi personale che sarà risollevata grazie alla presenza di una giovane donna lesbica. Tornando in concorso troviamo il dramma sentimentale Tre cuori di Benoît Jacquot: un revisore delle tasse in trasferta si innamora di una sconosciuta ma l'occasione gli sfugge a causa di un malore; mesi dopo perderà la testa per un'altra donna che si scoprirà essere la sorella della prima. World with Gods, fuori concorso, è un progetto di diversi registi, tra cui Mira Nair e Guillermo Arriaga, dove il credo religioso ha un ruolo chiave. La sezione Orizzonti punta sull'Italia con il dramma di Michele Alhaique, Senza nessuna pietà con Pierfrancesco Favino nel ruolo di un manovale che lavora per conto dello zio per "recuperare crediti", una vita discutibile che verrà rimessa in discussione dopo l'incontro con una ragazza. Nella stessa sezione anche Goodnight Mommy di Severin Fiala e Veronika Franz, un horror dalle sfumature drammatiche incentrato sul rapporto madre-figli: due gemelli sospettano che la madre, tornata a casa bendata in seguito a un intervento chirurgico, sia in realtà un'altra persona.

Film / Serie in questo articolo:

Words with Gods

2014 – Episodi
0.0
Goodnight Mommy

2014 – Drammatico
3.8 3.8

Personaggi in questo articolo:

Álex de la Iglesia
Álex de la Iglesia

51 anni, regista, sceneggiatore
Amos Gitai
Amos Gitai

66 anni, regista, sceneggiatore, produttore

Video correlati