Filmografia

Filmografia di Shoichi Ozawa


La ballata di Narayama


1983 – Drammatico
Recitazione (Katsuzo)
3.0 3.0

I vecchi del villaggio montano Shinshu - un miserabile agglomerato di capanne - raggiunti i 70 anni, vengono portati dai figli, per consuetudine "naturale" a morire sulla cima del Narayama, per consentire ad uno più giovane di sfamarsi. La vecchia Orin, al fine di far posto a una moglie per il primogenito Tatsuhei, si spezza i denti contro l'orlo di un pozzo per apparire più vecchia e così accelerare il proprio viaggio verso Narayama. Intorno a Orin si svolgono le vicende del secondogenito Risuke, semiidiota allo stato quasi sub umano e dell'intero villaggio, che, fra l'avvicendarsi delle stagioni, i ...

Nikudan


1968 – Drammatico
Recitazione
0.0

Durante la seconda guerra mondiale, ad un giovane soldato giapponese viene assegnata una missione suicida contro una flotta americana.

Introduzione all'antropologia


1966 – Commedia, Drammatico
Recitazione (Yoshimoto 'Sub' Ogata)
4.0 4.0

Subu realizza film e materiale pornografico e per questo più volte arrestato. Convive con la vedova Haru Matsuda, di cui anni prima si era innamorato, e i due figli di lei tra cui la giovane Keiko, verso la quale inizia a provare una forte attrazione. Nel frattempo una banda di yakuza lo tormenta per entrare nel suo racket.

Storia di una prostituta


1965 – Drammatico, Guerra
Recitazione (Akiyama)
1.4 1.4

Durante la Seconda Guerra Mondiale, Harumi lascia il suo amante sposato per diventare "donna di conforto" dell'esercito giapponese. Presto i soldati iniziano ad abusare di lei, a cominciare dal crudele tenente Narita. Mentre cerca vendetta, la donna finisce per innamorarsi di un soldato.

Desiderio d'omicidio


1964 – Drammatico
Recitazione (Kazuyuki Tamaru)
2.0 2.0

Sadako è stata cresciuta come domestica nella casa del marito, che la tratta ancora come una serva. Mentre il marito è fuori casa, Sadako viene assalita e violentata da un criminale. L'uomo continua a seguire Sadako ma, con il tempo, tra i due si sviluppa un bizzarro e contorto rapporto.