Rossella Drudi

Autrice, Sceneggiatrice
Biografia

Cenni biografici di Rossella Drudi


Rossella Drudi inizia a scrivere sceneggiature a soli dodici anni per una famosa casa editrice di Milano, con lo pseudonimo di Ghibli e poi firma soggetti e sceneggiature per numerosi cult tra cui Eleven Days, Eleven Nights (1986) firmata per obbligo contrattuale con lo pseudonimo di Sarah Asproon da lei inventato. (La produzione è americana con un service italiano curato dalla Filmirage di Aristide Massaccesi (Joe D'Amato) come produttore esecutivo. Con il quale nascerà un lungo sodalizio in america.). Seguono poi pellicole come Zombi 4, Troll 2 - che l'autrice definisce "Una folle commedia demenziale, altamente comica. Una favola horror per bambini che ha percorso i tempi nella pantomima e farsa del genere. Non era nato come horror, ma erroneamente fu presentato così dalla casa di distribuzione americana, oggi un cult in america".

Si occupa poi dello script di Beyond Darkness - titolo originale Oltre il buio, che il distributore italiano cambiò in La casa 5 - firmandolo ancora una volta con lo pseudonimo di Sarah Asproon, molto noto all'estero. Il film è liberamente tratto da una vicenda raccontata nel libro I cento casi di possessione demoniaca riconosciuti dalla santa romana chiesa di Padre Malachia, e prosegue con Teste rasate di Claudio Fragasso - che vince il Festival di Villerupt in Francia, Storie di ordinaria sopravvivenza Regia di Gianni Leacche, Palermo Milano sola andata (sempre per la regia di Fragasso), e del suo sequel, Milano Palermo Il Ritorno realizzato nel 2007. Sue sono anche le sceneggiature del film Esercizi di stile, Coppia omicida, La banda, Concorso di colpa, Le Ultime 56 ore, Notte Da Paura, Operazione Vacanze. La fortunata Miniserie televisiva per Mediaset Operazione Odissea e Blindati, altra miniserie targayta Mediaset.

Come sceneggiatrice vince il XIII premio internazionale della fotografia cinematografica Gianni Di Venanzo 2008, "per essersi distinta nell'impegno sociale e civile attraverso le sue storie", Vince come miglior sceneggiatura per il film Concorso Di Colpa al Baff Film Festival del 2004, al Festival Italiano di Aiaccio, Napoli Cultural Classic e Busto Arsizio, anche per Palermo Milano Solo Andata e Milano Palermo il ritorno, al Festival dello stretto di Messina, il Mirto d'Oro e al Festival delle Cerase. Nel 2007 ha dato alle stampe il suo primo libro, Prendimi e uccidimi (ed. Graus). Vincitore di tre premi come opera prima edita, l'ultimo al Festival internazionale di Ostia, premio per la letteratura

Rossella Drudi si considera "un'artigiana del cinema" e prima di occuparsi esclusivamente di sceneggiatura ha svolto numerosi ruoli nell'ambito della produzione cinematografica, tra cui assistente al montaggio, segretaria d'edizione, aiuto regista, aiuto costumista, aiuto scenografa, adattatrice dialoghi, coordinatrice voci doppiaggio, ideatrice di promo in elettronica e digitale per i film destinati al mercato estero.