Filmografia

Filmografia di Philippe Falardeau


The Bleeder


2016 – Drammatico
Regia
3.0 3.0

Biopic dedicato a Chuck Wepner, peso massimo donnaiolo del New Jersey che sostenne 15 round con Muhammad Ali e ispirò Sylvester Stallone per il personaggio di Rocky Balboa.

Guibord s'en va-t-en guerre


2015 – Commedia
Regia, Sceneggiatura, Soggetto
3.0 3.0

Steve Guibord, deputato indipendente di Prescott-Makadewà-Rapides-aux-Outardes, si ritrova suo malgrado in veste di ago della bilancia in Parlamento e deve decidere se far entrare il Canada in guerra. Mentre, accompagnato dalla compagna Suzanne, dalla figlia Luna e da Souverain, stagista haitiano idealista, percorre la sua circoscrizione per consultare gli elettori, i gruppi di interesse entrano in un dibattito complesso che spingerà il deputato a fare appello alla propria coscienza. Ma riuscirà Steve a prendere la decisione migliore per il suo popolo?

The Good Lie


2014
Regia
3.0 3.0

Un giovane rifugiato in fuga dalla Guerra Civile in Sudan vince la lotteria per ottenere la carta verde e trasferirsi negli USA insieme ad altri tre ragazzi perduti. Al confronto con il mondo civilizzato, i quattro stringono amicizia con una donna americana che ha il compito di aiutarli ad ambientarsi, ma il giovane protagonista non riesce a venire a patti con il senso di colpa per aver lasciato il fratello da solo in Africa.

Au nom du fils


2012 – Drammatico
Sceneggiatura
3.0 3.0

Dopo il suicidio del figlio adolescente, una fervente cattolica scopre scomode verità: un prete molestava il ragazzo, mentre il marito morto, nei suoi "ritiri spirituali", si preparava alla guerra santa contro l’Islam. Diventa una vendicatrice sanguinaria.

Monsieur Lazhar


2011 – Drammatico
Regia, Sceneggiatura
3.5 3.5

Bachir Lazar, originario dell'Algeria, legge su un giornale di Montréal del suicidio di un'insegnante; così, l'uomo si offre di sostituire la docente scomparsa e viene assunto. Nella scuola, Bachir conosce Alice e Simon, due ragazzini svegli, particolarmente turbati dalla morte della loro insegnante. Mentre la classe ritorna lentamente alla normalità, nessuno sospetta del passato doloroso di Bachir, né di essere, di fatto, a rischio di espulsione dal paese in qualsiasi momento.