Natalino Balasso

Attore
Biografia

Cenni biografici di Natalino Balasso


Natalino Balasso, attore, comico e autore di teatro, cinema, televisione e libri, debutta in teatro nel 1990, in televisione nel 1998, in cinema nel 2007 e pubblica libri dal 1993.
TEATRO: Nel 2011 partecipa come co-protagonista alla tournee della commedia: Rusteghi - I nemici della civiltà da Carlo Goldoni, con Eugenio Allegri e Jurij Ferrini, per la regia di Gabriele Vacis ripresa nella stagione teatrale 2011/2012. Nel 2009 e 2010 insieme a una giovane compagnia rappresenta Fog Theatre, un happening teatrale di otto spettacoli tutti diversi da lui scritti e diretti. Nel 2009 e 2010 partecipa come protagonista alla tournee della commedia shakespeariana La bisbetica domata con Stefania Felicioli, per la regia di Paolo Valerio e Piermario Vescovo. Nell'estate 2008 insieme a Massimo Cirri scrive e rappresenta l'happening Mi manda Baricco. Nel 2008 interpreta con Laura Curino, Christian Burruano e Liyu Jin, lo spettacolo Viaggiatori di pianura, scritto insieme a Gabriele Vacis che ne cura la regia. Nel 2007 scrive e rappresenta il monologo tragicomico dal titolo La tosa e lo storione, ambientato negli anni '30 del 900 nel delta del Po. Dopo oltre 100 repliche lo spettacolo è tutt'ora in repertorio. Nel 2005/2006 interpreta lo spettacolo dal titolo Libera nos, tratto dai testi di Luigi Menehgello, per la regia di Gabriele Vacis e successivamente ripreso nella stagione teatrale 2006/2007. 60 repliche. Nel 2004 scrive e rappresenta il monologo comico sulle storie del mito greco dal titolo Ercole in Polesine, dopo oltre 200 repliche, lo spettacolo è tuttora in repertorio. Nel 2003 porta in scena con la Compagnia degli Gnorri, la commedia da lui scritta e diretta dal titolo Dammi il tuo cuore, mi serve. 99 repliche in tutta Italia. Nel 2001, 2002 e 2003 porta in tournee uno spettacolo dal titolo Il Balasciò che raccoglile sketch e monologhi scritti negli anni precedenti (150 repliche e oltre 200.000 spettatori) in seguito all'exploit televisivo del 2000. Dal 1998 al 2000 è capocomico della Compagnia degli Gnorri e realizza il progetto di portare in teatro 8 canovacci originali, da lui scritti sullo stile di quelli della Commedia dell'Arte, attualizzando le maschere comiche classiche. La saga s'intitola L'isola degli Gnorri. Nel 1993 porta in teatro un monologo surreale scritto con il compianto Maurizio Grande, per la regia di Paola Galassi, dal titolo Il grande Pop corn.

LIBRI: Nel 2010 esce il suo terzo romanzo dal titolo Il figlio rubato (ed. Kellermann). Nel 2007 esce il suo secondo romanzo dal titolo Livello di guardia (ed. Mondadori). Nel 2004 firma il suo primo romanzo dal titolo L'anno prossimo si sta a casa (ed. Mondadori). Nel 1993 pubblica un libro di racconti intitolato Operazione Buco nell'acqua (ed. Sperling & Kupfer).

CINEMA: Per il grande schermo ha recitato ne La passione, regia di Carlo Mazzacurati, Generazione 1000 euro, di Massimo Venier, Fuga dal call center, regia di Federico Rizzo, La giusta distanza, regia di Carlo Mazzacurati, Non pensarci di Gianni Zanasi

TELEVISIONE E RADIO: Nel 2009 partecipa alla trasmissione della Gialappa's Band dal titolo Mai dire Grande Fratello Show nella quale realizza una rubrica intitolata Storia minima dell'arte. Nel 2006 e 2007 partecipa alla trasmissione di Radio Due Rai, Caterpillar, con Cirri e Solibello, conducendo la rubrica Mi manda Baricco nella quale recensisce libri e autori inesistenti. Nel settembre del 2006 è ideatore e conduttore della trasmissione Mitiko, in onda su La7 che vede la partecipazione del giornalista Marco Travaglio e dell'attrice Lella Costa. Nel 2005 recita nella fiction Padri e figli, con regia di Gianni Zanasi e Gianfranco Albano, che vede come protagonista Silvio Orlando. Nel 2004 e 2005 partecipa ai programmi della Gialappa's band Mai dire Gol etc. Nell'estate del 2004 firma un suo speciale in due puntate per Italia 1, dal titolo Natalino Balasso Show. Nel 2000 fa parte del gruppo di comici che lanceranno la trasmissione Zelig, firmata da Gino e Michele, in onda su Italia 1. Balasso lascerà il gruppo nel 2002, prima che la trasmissione trasbordi su Canale 5, perché in disaccordo con l'idea di trasformare la trasmissione comica in un varietà con balletti, canzoni e cabaret.