Filmografia

Filmografia di Miguel Littin


Allende


2014 – Azione, Drammatico
Regia, Sceneggiatura, Soggetto
1.5 1.5

Le ultime ore del presidente cileno Salvador Allende, morto durante il colpo di stato militare dell'11 settembre 1973.

The Year of the Tiger


2011 – Drammatico
Fotografia
2.0 2.0

Manuel è in prigione nel sud del Cile. Il 27 febbraio 2010, il carcere crolla a causa di un terremoto. Nel caos che ne scaturisce, alcuni prigionieri riescono a evadere. Anche Manuel, perso nel mezzo della catastrofe, diventa un fuggitivo. Torna a casa sua, ma scopre che lo tsunami l'ha devastata, uccidendo la moglie e la figlia. Manuel raggiunge l'abitazione della madre e la trova morta in mezzo alle macerie. Prostrato dal dolore e dall'angoscia, vaga per la landa desolata sopravvivendo con quanto riesce a recuperare tra i detriti. Questa strana e ritrovata libertà lo porta a ...

Isola 10


2009 – Drammatico
Regia, Sceneggiatura, Soggetto, Produzione (Produttore)
3.0 3.0

Santiago, 1973. Dopo il colpo di Stato, una trentina di leader e autorità dell'Unidad Popular vengono trasferiti sull'Isola Dawson, il campo di concentramento più australe del mondo, situato nello Stretto di Magellano. Un forte e freddo ufficiale delle forze armate si occupa di questi prigionieri eccellenti... Mesi di reclusione, incertezza, solitudine, isolamento e condizioni estreme, fanno sì che questi uomini crescano in forza e lottino insieme contro gli oppressori. A Dawson Isla 10 la loro amicizia si rafforza, come la testimonianza e la memoria della storia del Cile.

La buena vida


2008 – Drammatico
Fotografia
0.0

Santiago 2008. Teresa, Edmundo, Mario e Patricia vivono nella metropoli e le loro vite si intrecciano nel caos del traffico e della folla senza mai toccarsi. Teresa fa la psicologa e il suo intento è quello di salvare le vite dei suoi pazienti, Edmundo sogna di comprarsi un'auto, Mario desidera entrare nella filarmonica cittadina e Patricia si lascia sopravvivere.

Terra del Fuoco


2000 – Drammatico
Regia, Sceneggiatura
0.0

1860, Julius Popper, presunto ingegnere romeno, arriva in Patagonia e prende possesso della Terra del Fuoco in nome della regina di Romania, Carmen Sylba. Nella regione, agitata dalla febbre dell'oro, Popper vorrebbe instaurare la libertà, ma gli indigeni oppongono resistenza.