Biografia

Cenni biografici di Micaela Ramazzotti


Micaela Ramazzotti nasce il 17 Gennaio 1979 a Roma. A tredici anni interpreta fotoromanzi per la rivista Cioè. Debutta al cinema nel film adolescenziale La prima volta (1999) di Massimo Martella, prodotto da Pupi Avati, per il quale fa poi una piccola parte ne La via degli angeli (1999). Nello stesso periodo esordisce anche in TV con Incantesimo 2. Ma è nel 2000 che si conquista il primo ruolo significativo in Zora la vampira (2000), dove è la rozza ma romantica Zora che si innamora del conte Dracula, "immigrato rumeno".

Dopo aver recitato per Claudio Bigagli in Commedia sexy (2001), Micaela Ramazzotti intensifica la sua attività televisiva: Una donna per amico 3 (2001), Gli occhi dell'amore (2001), Cuori rubati (2002), Blindati (2003), Il mio amico Babbo Natale 2 (2006), R.I.S. - Delitti Imperfetti (2007), L'ultimo padrino (2008), ma dal 2005 con Sexum Superando - Isabella Morra, su regia di Marta Bifano, torna a recitare per il cinema. La pellicola è presto seguita da Non prendere impegni stasera (2006) di Gianluca Maria Tavarelli, presentato lo stesso anno alla Mostra di Venezia, dove l'attrice vince il Premio Wella Cinema Donna.

Nel 2008 con Tutta la vita davanti di Paolo Virzì, la Ramazzotti ottiene probabilmente la sua parte più riuscita: il successo del film le fa raggiungere la notorietà, il che le consentirà probabilmente, nel futuro, di avere una solida carriera cinematografica. Virzì, che diverrà presto suo marito, aggiornando il personaggio di Zora, ha permesso alla Ramazzotti di incarnare una tipologia sociologica precisa dell'Italia odierna, quella della ragazza (e donna con figlia) bella, ingenua e "coatta".