Lee Daniels

Regista, Produttore, Autore
Curiosità e citazioni

Curiosità


  • Dalla scrittura hardcore all'immagine fantasiosa - Il film Precious, diretto da Lee Daniels, è ispirato al romanzo "Push" di Sapphire, poetessa di New York, già nota per le sue performance di danza moderna e apprezzata dal pubblico per la raccolta di poesie e prosa, "American Dreams" (1994), un'antologia di ritratti crudi e vividi di persone "invisibili" le cui vite sono oscurate da povertà, violenza e abusi. Sapphire aveva insegnato ad Harlem e ha dichiarato che per scrivere il suo primo romanzo, estremo e scioccante, ha osservato l'elasticità, l'intelligenza e la bellezza di tante allieve adolescenti, ostinate ad andare avanti in una vita poco generosa.
    Insieme allo sceneggiatore Geoffrey Fletcher, il regista Daniels ha lavorato perché il film fosse fedele allo spirito del romanzo senza alienare lo
    spettatore per via di un soggetto così estremo: è per questo motivo che la storia è sviluppata a partire da un'altra angolazione rispetto al romanzo, integrando ricordi fantasiosi della propria infanzia con quelli della protagonista. Lee Daniels ha dichiarato di non aver mai subito nessun tipo di sopruso, ma di ricordare limpidamente un assassinio di cui è stato testimone a soli 12 anni. Grazie all'immaginazione personale e alle suggestioni della propria infanzia il film concede così alla Precious cinematografica, interpretata dalla brava Gabourey Sidibe, dei "momenti di fuga temporanea dalla violenza di quella realtà".

Citazioni


  • "Siamo tutti in viaggio e tutti abbiamo il nostro destino da seguire,
    ogni giorno, arrivare al minuto successivo è una lotta, me ne rendo conto. Ma se Precious riesce a superare le sue difficoltà, allora dobbiamo per forza riuscirci tutti".
    (Il regista Lee Daniels in una dichiarazione sul film Precious)