Filmografia

Filmografia di Laura Belli


Da Corleone a Brooklyn


1979 – Poliziesco, Thriller
Recitazione (Paola)
4.0 4.0

Il commissario romano Giorgio Berni, in occasione dell'assassinio di Salvatore Santoro a Roma, viene inviato a Palermo per collaborare con il commissario Danova poiché si hanno buone ragioni per sospettare che si tratti di un delitto mafioso. Nel medesimo tempo, a New York gli uomini del tenente Sturges fermano un sedicente Vito Ferrando, sospetto di relazioni con i trafficanti di droga e, comunque, reo di soggiorno clandestino nonché sotto falso nome...

Milano odia: la polizia non può sparare


1974 – Azione, Poliziesco
Recitazione (Mary Lou Perrino)
3.3 3.3

Giulio Sacchi, apparentemente è un delimnquente di bassa lega, un pò codardo. In realtà è un feroce e sadico bandito di periferia che organizza il rapimento di una ragazza, figlia di un ricco imprenditore. Sulle sue tracce il commissario Grassi, che ha capito tutto, ma trovandosi con le mani legate, dovrà farsi giustizia da solo.

Ho incontrato un'ombra (MINISERIE TV IN 4 PARTI)


1972 – Giallo
Recitazione
0.0

Un cadavere nel salotto di casa ed ecco che l'ordinata esistenza del pubblicitario Philippe Dussart ha un fuori programma carico di angoscia. In suo aiuto scenderanno in campo l'affascinante collega Catherine Jobert e soprattutto lo scrupoloso commissario Vian. Ma a complicare l'enigma c'è una donna misteriosa e bellissima che appare e scompare.

Il vicino di casa (FILM TV)


1973 – Thriller
Recitazione (Stefania)
3.0 3.0

Il film fa parte del ciclo horror televisivo 'La porta sul buio'. Una giovane coppia di coniugi si trasferisce con il figlio appena nato in un nuovo appartamento sul litorale laziale. I due però non sanno che il loro vicino di casa ha appena assassinato la moglie.

La polizia sta a guardare


1973 – Poliziesco
Recitazione (Laura Ponti)
3.0 3.0

Un funzionario di polizia, il dottor Cardone, è chiamato a sostituire, in una cittadina del nord, il questore Jovine, che, impotente a combattere, coi mezzi consentiti dalla legge, la delinquenza scatenata (il cui ultimo atto è stato il rapimento di un giovane benestante), ha preferito dimettersi. Deciso a usare, coi criminali, la maniera forte, e non a farsi legare le mani da scrupoli legalitari, Cardone mette dapprima a repentaglio, pur di catturare alcuni rapinatori di banca, la vita dei loro ostaggi; manda poi a monte, grazie a illecite intercettazioni telefoniche, il sequestro, a scopo di riscatto, del rampollo di un ...