Filmografia

Filmografia di Kerry Leigh Michaels


Medium


2005 – Drammatico, Giallo, Poliziesco, Thriller
2005 – Recitazione (Aide) – 1 episodio
3.3 3.3

La storia reale della medium Allison Dubois, dei suoi sforzi per comprendere ed interpretare i sogni e le visioni che continuamente riceve da defunti.

Six Feet Under


2001 – Drammatico
2004 – 2005 – Recitazione (Legless Nonna) – 2 episodi
3.7 3.7

Serie drammatica che segue le vicende di una famiglia americana fuori dal comune, che opera privatamente nel settore delle onoranze funebri a Los Angeles. Alla morte del capo-famiglia, la moglie Ruth, i figli Nate e David e la figlia Claire si ritrovano alle prese con la routine e le particolarità dell'impresa familiare.

The Shield


2002 – Drammatico, Crime
2004 – Recitazione (Giudice Banks) – 1 episodio
3.9 3.9

Il detective Vic mackey è a capo di un'unita scelta chiamata Squadra d'Assalto, composta da poliziotti specializzati nella lotta al crimine e disposti ad agire secondo le regole di Vic. Ma queste regole spesso oltrepassano il labile confine tra legalità e illegalità. Il nuovo capitano del distretto non condivide questi metodi e vorrebbe sbarazzarsi di Vic...salvo ricorrere al suo aiuto ogni volta che la situazione si fa critica.

Nip/Tuck


2003 – Drammatico, Medical, Thriller
2003 – Recitazione (Cameriera) – 1 episodio
3.3 3.3

Due chirurghi plastici in voga a Miami si trovano anche loro, in piena crisi di mezza età, a fare i conti con problemi di carriera, famiglia e amore. Sul lettino dei due dottori Sean McNamara e Christian Troy si sdraia l'America che vuole darci un taglio! Dietro i desideri estetici dei pazienti, il più delle volte il bisturi fa emergere le loro insoddisfazioni, la fragile natura di chi è incapace di accettarsi, più che fisicamente, dal lato psicologico.

Becker


1998 – Commedia
2000 – Recitazione (Donna Tourist) – 1 episodio
3.8 3.8

John Becker è un brillante dottore che dedica la sua vita al lavoro. Tuttavia John è uno che non ha peli sulla lingua, non si fa scrupoli a dire le cose come stanno, senza preoccuparsi del fatto che la gente lo considera uno scorbutico insofferente.